Differenze tra le versioni di "Negrita"

24 byte aggiunti ,  13 anni fa
nessun oggetto della modifica
(Annullata la modifica 9384213 di 81.208.83.231 (discussione) POV, non siamo un fansite)
*[[Roberto Zamagni|Roberto "Zama" Zamagni]] ([[Rimini]] [[31 dicembre]] [[1967]]) - [[batteria (musica)|batteria]]
 
==NascitaLa del gruppostoria==
===Nascita del gruppo===
Le loro origini risalgono alla seconda metà degli anni '80, in cui inizialmente il gruppo (ancora in fase di formazione) decide di farsi conoscere sotto lo pseudonimo ''Gli Inudibili''. Il progetto sembra andare bene e nel 1991 decidono di mandare in giro due demo-tape (''Qui fa presto sera'' e ''Zingara della notte'') a radio indipendenti e vari produttori del circolo musicale underground, ma senza alcun successo. Nel 1992 si aggiunge al gruppo il bassista Franco Li Causi e con il terzo demo-tape raccolgono l'attenzione di un giovane produttore, Fabrizio Barbacci, che decide di metterli sotto contratto Black Out/[[PolyGram]] (attualmente marchio [[Universal]]), proponendo contemporaneamente Roberto ''Zama'' Zamagni alla batteria. Il gruppo è in formazione definitiva e, chiusa l'esperienza de Gli Inudibili, decide di chiamarsi Negrita. Nell'estate 1993 lavorano alla registrazione del loro primo album.
 
===Esordio e primi album===
Nel 1994 esce l'album ''Negrita'', preceduto con prepotente rotazione dal singolo ''Cambio'', un brano di forte impatto che da un impronta della nuova scena rock anni '90, ma l'album non viene preso molto in considerazione, nonostante le critiche ed i consensi. Importante è la collaborazione con ''[[Ligabue]]'' nel brano ''L'han detto anche gli Stones'', contenuto nell'album ''[[A che ora è la fine del mondo?]]'', in cui il gruppo toscano partecipa agli arrangiamenti. I singoli che seguiranno l'album ''Negrita'' sono ''Rumore'' e ''Lontani dal mondo'' con gli omonimi videoclip, e contemporaneamente segue un lungo tour di 140 date sparse nei vari club di tutta Italia.
 
La pubblicazione del secondo minialbum [[Paradisi per illusi]] risale al 1995. La particolarità dell'album è che racchiude in sé una fase di transizione per quanto riguarda la direzione musicale da intraprendere; i brani sono 6 più una ghost track (''Ambience''). Il tour prosegue, insieme alla rotazione dei singoli ''Oltre il confine'' (con l'omonimo videoclip) e ''Io sono''; la vendita dell'album supererà le 60.000 copie.
 
===Seconda metà degli anni 90===
Nel 1996 sembra che si siano perse le tracce; in realtà il gruppo sta gettando le idee per la realizzazione di un nuovo album di canzoni. A giugno prendono in affitto una casa colonica nei pressi di [[Capolona]], in provincia di Arezzo, ed iniziano un intenso lavoro di pre-produzione dei brani, per poi passare alla registrazione presso il Village Studio di [[Daniel Lanois]] a [[New Orleans]] (Louisiana, USA) fino a settembre. Nel febbraio 1997 esce [[XXX (album Negrita)|XXX]], preceduto dal singolo ''In un mare di noia''. Inizia il tour che durerà sei mesi, ma oltre a portarli nei club si ritroveranno catapultati negli stadi, con il ruolo di supporter per [[Ligabue]]. Altri singoli di successo sono ''Sex'', ''Ho imparato a sognare'' e ''A modo mio''; i videoclip omonimi sono girati a New Orleans e sono inseriti nella videocassetta XXX, che contiene tutte le fasi di lavorazione del disco. Il disco vende oltre 80.000 copie e il brano ''Ho imparato a sognare'' viene inserito nella colonna sonora del film [[Tre uomini e una gamba]] del trio comico [[Aldo, Giovanni e Giacomo]].
 
A dicembre, all'uscita del film, viene trasmesso in rotazione il singolo ''Mama Maè'', brano tratto dalla colonna sonora del film, oltre che primo singolo dell'album [[Reset]], in uscita a gennaio [[1999]].
 
===Reset e la fase "elettronica"===
A differenza dei tre predecessori, la direzione di Reset è verso un approccio elettronico e ciò porterà al successo di vendita con oltre 100.000 copie, decretando il disco d'oro. Segue un lungo tour che terminerà il 18 settembre a [[Bellante]] ([[Teramo]]), mentre altri singoli di successo sono ''In ogni atomo'', ''Fragile'' e ''Hollywood'' (anche quest'ultimo incluso della colonna sonora del film del trio comico). Nel luglio 2000 partecipano all'[[Arezzo Wave]] e contemporaneamente lavorano a nuovi brani.
Il 17 gennaio 2003 viene trasmesso in radio, oltre che in video, il singolo ''My way'', uno dei tre inediti che precede il best of [[Ehi! Negrita]], pubblicato il 4 marzo e contenente ''Tonight'', che si classificherà al diciottesimo posto al [[Festival di San Remo]]. Tra i sedici brani rimasterizzati proposti, la nuova versione di ''Lontani dal mondo'' e quella radio di ''A modo mio'', insieme alla b-side ''We need a change''. Ad aprile inizia l' ''Ehi! Negrita Tour'', che a giugno subisce un'interruzione causata dall'abbandono del gruppo da parte del batterista "Zama", dopo un susseguirsi di problemi familiari. L'ultimo concerto della formazione al completo è stato il 2 giugno a [[Trezzo d'Adda]] ([[Bergamo]]).
 
===La nuova formazione===
Il terzo inedito ''Magnolia'' sarà il tormentone dell'estate ed il tour prosegue con alla batteria Paolo Valli, continuando fino a gennaio 2004, nella tranche invernale del Club Tour. Ad aprile il gruppo parte per un mini-tour in Sudamerica in collaborazione con gli istituti italiani di cultura sparsi nel continente latino con il ''South American Tour''. Durante la permanenza i Negrita approfittano per registrare alcuni pezzi a [[Salvador De Bahia]]. In estate la lavorazione del nuovo album prosegue ad Arezzo per poi protrarsi in Spagna fino a novembre 2004. Il 17 dicembre 2004 viene lanciato sul web ed in rotazione video ''Sale'', un brano dirompente, in cui si evidenziano le influenze latine.
 
2 208

contributi