Ringer lattato: differenze tra le versioni

Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v1.6.5)
(i valori normali di sodio nel plasma vanno da 135 a 145 mEq/L quindi un valore di sodio di 130 mEq/L è troppo basso in una terapia di mantenimento)
(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v1.6.5))
Il Ringer lattato è spesso usato per ripristinare la [[volemia]] dopo un'[[emorragia]] post-traumatica o chirurgica, o in caso di [[ustione]] (soprattutto nelle prime 24 ore). In passato era usato anche per aumentare la [[diuresi]] nei pazienti in scompenso renale<ref>{{cita web|url=http://www.drugs.com/pro/lactated-ringers.html|editore=drugs.com|titolo=Lactated Ringers|lingua=en|accesso=2 dicembre 2009}}</ref>.
 
In ambito veterinario un altro uso comune della soluzione è il trattamento dell'insufficienza renale nei piccoli animali. In questo caso viene spesso somministrata in soluzione sottocutanea anziché per via endovenosa. La somministrazione per via sottocutanea permette comunque l'infusione di discrete quantità di fluidi e non richiede il posizionamento di un catetere in una vena periferica. Il fluido dal comparto sottocutaneo viene poi lentamente assorbito nella circolazione sanguigna dell'animale.<ref>[http://www.vetmed.wsu.edu/clientED/cat_fluids.aspx Giving Subcutaneous Fluids to a Cat] {{webarchive|url=https://web.archive.org/web/20120226200704/http://www.vetmed.wsu.edu/cliented/cat_fluids.aspx |data=26 febbraio 2012 }}</ref>
 
La soluzione di Ringer lattato viene utilizzata anche quando è necessario correggere degli [[Acidosi|stati acidosici]] lievi o moderati: i prodotti del metabolismo epatico del lattato sono infatti in grado di contrastare l'[[acidosi]], uno squilibrio chimico che si verifica in molteplici situazioni (metaboliche e respiratorie) caratterizzato da un incremento della concentrazione di ioni idrogeno di un qualsiasi fluido o tessuto, con conseguente abbassamento del [[pH]].
1 423 482

contributi