Differenze tra le versioni di "Hannelore Kohl"

m
Bot: i simboli corretti degli ordinali sono º e ª e modifiche minori
m (Bot: i simboli corretti degli ordinali sono º e ª e modifiche minori)
Durante l'ultimo inverno di guerra nel [[1944]]-[[1945]], la ragazzina di undici anni fu testimone di scene terribili alla stazione dei treni, dove svolse un servizio obbligatorio ogni due settimane. A [[Döbeln]] arrivarono treni carichi di feriti dal fronte russo di cui Hannelore e gli altri scolari cambiarono le bende. La ragazza stava aiutando a scaricare i morti ea fornire cibo ai rifugiati, alcuni dei quali avevano viaggiato per settimane in vagoni aperti ea temperature gelide. Alcuni bambini sono morti di raffreddore. A ciò si aggiunsero i bombardamenti con il loro corteo di danni alla popolazione e ai beni.
 
All'inizio del maggio [[1945]] andò con sua madre a [[Lipsia]], dove trovò suo padre. Dopo che gli americani avevano ritirato il 1°º luglio 1945 la Sassonia occidentale e la Turingia per far posto per i russi, la famiglia fuggì a [[Mutterstadt]], nel Palatinato, dove Hannelore ha vissuto con i nonni paterni. La famiglia Renner viveva prima in una lavanderia e in seguito si trasferì più volte.
 
Durante una festa della scuola a Ludwigshafen nel [[1948]] Hannelore Renner quindici anni ha incontrato [[Helmut Kohl]], che aveva 18 anni, si sono sposati dodici anni più tardi il 27 giugno [[1960]].
* Hannelore Kohl: ''Was Journalisten „anrichten“.'' Pfälzische Verlagsanstalt, Landau/Pfalz 1986, ISBN 3-87629-098-8 (Ricettario).
 
== Opere su Hannelore Kohl ==
* Patricia Clough: ''Hannelore Kohl. Zwei Leben.'' Aus dem Englischen von [[Peter Torberg]]. DVA, Stuttgart 2002, ISBN 3-421-05615-3.
* [[Walter Kohl]]: ''Leben oder gelebt werden. Schritte auf dem Weg zur Versöhnung.'' Integral, München 2011, ISBN 978-3-7787-9204-9.
2 802 479

contributi