Differenze tra le versioni di "Giovanni VIII di Nassau-Siegen"

}}
 
== VitaBiografia ==
Giovanni VIII, conte di [[Nassau-Siegen]], [[Katzenelnbogen]], [[Vianden]] e [[Diez]], marchese di Monte-Caballo, barone di Ronse e Beilstein, era il secondo figlio maschio di [[Giovanni VII di Nassau-Siegen]] e della Contessa [[Maddalena di Waldeck]].
 
Fu educato a [[Herborn (Assia)|Herborn]], [[Kassel]] e [[GenevaGinevra]]. Nel 1610 partecipò al ''Staatse leger'' nella conquista di [[Jülich]].
 
Il 25 dicembre 1613, con grande orrore della sua famiglia, si convertì apertamente al cattolicesimo ed entrò a servizio dell'esercito di [[Carlo Emanuele I di Savoia]]. Dopo la morte del fratello maggiore, Giovanni Ernesto nel settembre 1617, rivendicò i suoi diritti, ma suo padre scelse un successore protestante. Quando suo padre morì nel 1623, Giovanni VIII occupò [[Nassau-Siegen]] a capo dell'esercito asburgicò e cominciò la [[Controriforma]].
Utente anonimo