Differenze tra le versioni di "Tangsudo"

65 byte aggiunti ,  3 anni fa
 
== Storia ==
[[File:Black Belt Tang Soo Do Dobok.jpg|thumb|Tang Soo Do Dobok]]
 
Il nome Tangsudo (당수 도) è relativamente recente. Significa in coreano "La via della mano cinese". È da notare come Tangsudo sia tradotto in ideogrammi cinesi 唐手道 e pronunciato Táng shǒu DAO in cinese, e di come gli stessi ideogrammi in giapponese si leggano come "Karate-Do". Questo perché fondamentale è stata l'evoluzione socio-politica della storia recente della Corea. Nel 1905 la Corea divenne un protettorato giapponese e successivamente, nel 1910, fu completamente annessa come colonia nell'Impero giapponese con il nome di ''Chōsen''. Il dominio coloniale finì ufficialmente con la resa del Giappone nella seconda guerra mondiale il 15 agosto 1945, ma terminò completamente di fatto solo con la destituzione del governatore generale giapponese il 12 settembre 1945 e di diritto con l'entrata in vigore del trattato di pace di San Francisco il 28 aprile 1952. Durante l'occupazione nipponica la sudditanza della penisola coreana fu pressoché dittatoriale e le arti marziali autoctone furono proibite dagli invasori giapponesi per più di 35 anni. Anzi i Nipponici imposero la pratica del [[Jūjutsu|Ju-Jitsu]] e del [[Karate]] ai coreani. Alcune scuole coreane però resistevano in segreto o sotto le mentite spoglie di "scuole di balli tradizionali coreani". Molte scuole chiusero ma molte resistettero, uscendo dal segreto solo con la fine della [[seconda guerra mondiale]]. Nonostante tutto, però, l'occupazione nipponica portò degli aspetti positivi anche nelle arti coreane e viceversa; difatti molte tecniche di braccia del moderno tangsudo sono mutuate dal Karate, mentre molti maestri giapponesi restarono sbalorditi dagli efficacissimi e spettacolari calci dei coreani. Questo portò oltretutto a far sì che molti Coreani, unendo i due stili divenissero formidabili lottatori (es. [[Masutatsu Ōyama|Mas Oyama]] il fondatore del [[Kyokushinkai|Karate Kyokushinkai]] ). Con la fine della guerra cominciarono a nascere le nuove scuole di Subak o Taekkyon (i nomi erano molteplici) una delle prime fu la scuola ''Ciungdokwan'', fondata nel [[1944]] dal maestro Won Kuk Lee (che poi emigrerà negli Stati Uniti diffondeno l'arte). In seguito alla liberazione della Corea, avvenuta il 15 agosto [[1945]], vennero aperte inoltre altre quattro scuole: ''Mudokkwan'', ''Songmukwan'', ''Cidokwan'', e ''Ciangmukwan''. Numerose altre scuole (''kwan'') furono aggiunte all'elenco dopo la fine della guerra civile tra la Corea del Nord e la Corea del Sud ([[1950]]-[[1953]]). Nel dicembre [[1955]], con l'approvazione del presidente della Repubblica della Corea del Sud (Singman Rhee) venne convocata una riunione dei fondatori delle scuole principali con l'intento di unificare le diverse scuole, per dare nome e forma alla nuova arte marziale nazionale. Il nome scelto non avrebbe dovuto contenere rimandi né alla Cina né al Giappone.
 
23

contributi