Differenze tra le versioni di "Usucapione"

nessun oggetto della modifica
(L'usucapione è possibile mediante un accordo di mediazione.)
{{nota disambigua|l'usucapione nel diritto romano|Usucapio}}
 
L''''usucapione''', in latino ''[[usucapio]]'', è un [[modo di acquisto della proprietà]] a titolo originario basato sul perdurare per un determinato periodo di tempo del [[possesso]] su di un [[bene (diritto)|bene]]. In [[Italia]] è regolato dagli [[s:Codice civile/Libro III/Titolo VIII#Art. 1158 Usucapione dei beni immobili e dei diritti reali immobiliari|articoli 1158 e seguenti]] del [[Codice civile italiano|codice civile]]. Con un accordo di mediazione è possibile l'acquisto della proprietà a titolo originario. In Italia è possibile effettuare una mediazione per usucapione con l'organismo di mediazione Borlaw (www.borlaw.it) o con altri organismi iscritti nel registro degli organismi del Ministero della Giustizia.
 
== Origini storiche ==
Per l'interruzione del possesso ad usucapionem, l'[[s:Codice civile/Libro III/Titolo VIII#Art. 1165 Applicazione di norme sulla prescrizione|articolo 1165]] richiama le norme sull'interruzione della [[prescrizione]], in quanto compatibili con l'usucapione. Perciò l'usucapione è interrotta dall'atto con il quale il proprietario agisce in giudizio contro il possessore per recuperare il possesso della cosa e dal riconoscimento da parte del possessore del diritto altrui, non però dalla stragiudiziale diffida del proprietario.
 
L'usucapiente, se ha posseduto la cosa come libera da pesi o da diritti reali altrui, ne acquista la proprietà libera e piena ("''usucapio libertatis''") e i [[diritto reale|diritti sulla cosa]] costituiti dall'antico proprietario non sono opponibili all'usucapienteusucapente neppure se [[trascrizione (diritto)|trascritti]]. Ma, se la cosa è stata posseduta come gravata dal diritto altrui, questo sopravvive all'usucapione.
 
Il fondamento dell'usucapione è in un'esigenza di ordine generale, che è quella di eliminare le situazioni di incertezza circa l'appartenenza dei beni; una consolidata situazione di fatto come il possesso di un bene protratto per un certo tempo è di per sé stessa considerata modo di acquisto della proprietà. Chi compera sa di comperare bene se compera da chi ha posseduto la cosa per il tempo necessario per usucapirla.
Utente anonimo