Differenze tra le versioni di "Scala di Brinell"

Durante la prova viene esercitata pressione nota su di un materiale tramite un penetratore (o "indentatore"), per poi misurarne in seguito il diametro dell'impronta da esso lasciata e da questo ricavare il valore della durezza.<ref name=tool/> Come altre prove di questo tipo è standardizzata dalle norme internazionali al fine di garantire la comparabilità di valori di durezza per una corretta valutazione delle caratteristiche dei materiali. In particolare tale prova è normata dallo standard [[ASTM]] E10-17, ''Standard Test Method for Brinell Hardness of Metallic Materials''.<ref>{{en}} [https://www.astm.org/Standards/E10.htm ASTM International, "ASTM E10 - 17 Standard Test Method for Brinell Hardness of Metallic Materials"]</ref>
 
Il metodo Brinell prevede la possibilità di usare due diversi penetratori: uno in acciaio temprato , l'altro in metallo duro, tipo carburo di tungsteno.
Entrambi i penetratori sono comunque di forma sferica.
La prova con penetratore in acciaio temprato è generalmente considerata affidabile quando il valore trovato è inferiore a 350, mentre deve essere inferiore a 650 se si usa quello in metallo duro.
5 143

contributi