Differenze tra le versioni di "Giovanni Maria Vianney"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile
== Biografia ==
=== Primi anni (1786-1799) ===
Nato l'8 maggio [[1786]]<ref>Margherita Vianney, ''Processo dell'Ordinario diocesano'', p.1011; per risalire alla data di nascita di Vianney si è dovuto ricorrere a documenti ufficiali, in quanto egli, finché fu in vita, diede date contrastanti, affermando ora di essere nato il 3 maggio 1786, ora l'8 maggio 1788, come scrisse sul modulo che dovette compilare quando fu ripristinata la sede episcopale di Belley; vedere per i riferimenti R. Fourrey, ''Vita autentica del curato d'Ars'', Cinisello Balsamo, 2009 (1<sup>a</sup> ed. 1986), p. 13</ref> a [[Dardilly]] da Matteo Vianney e Maria Béluse, sposatisi l'11 febbraio [[1778]] a [[Ecully]], venne battezzato il giorno stesso dal vicario Blachon, della parrocchia di Dardilly, alla presenza del padrino, l'omonimo zio Giovanni Maria Vianney, fratello minore del padre e della madrina Francesca Martinon, sua moglie. Il fonte battesimale reca tutt'oggi l'iscrizione « Ex hoc fonte in Xto natus J. M. Vianney 8 Maii 1786 » (« da questo fonte è nato in Cristo G. M. Vianney l'8 maggio 1786 », iscrizione incisa prima della canonizzazione di Vianney) mentre i registri parrocchiali citano: « Giovanni Maria Vianney figlio legittimo di Matteo Vianney e Maria Beluse, sua moglie, nato l'8 maggio 1786, il medesimo giorno fu battezzato da me vicario infrascritto: padrino fu Giovanni Maria Vianney, zio paterno, e madrina fu Francesca Martinon, moglie del predetto Giovanni Maria Vianney, analfabeti entrambi. Blachon vicario »<ref>Francois Trochu, ''Il Curato d'Ars'', Marietti, p. 26</ref>.
 
Il nuovo nato sarebbe stato il quarto di sei figli: Caterina, morta poco dopo le nozze; Giovanna Maria, morta ad appena cinque anni; Francesco, detto ''il maggiore''; Giovanni Maria, il futuro ''Curato''; Margherita, morta a 91 anni nel [[1877]] e preziosa per le testimonianze da lei depositate riguardo l'infanzia dell'illustre fratello; un altro Francesco, detto ''il minore'', partito per la guerra e mai più ritornato. Cresciuto in questa numerosa famiglia di contadini il piccolo Giovanni Maria trascorse l'infanzia nei campi, mentre il padre e la madre coltivavano la terra e i fratelli più grandi badavano al gregge o alle mucche.
Utente anonimo