Differenze tra le versioni di "Accensione"

225 byte aggiunti ,  1 anno fa
Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v1.6.5)
(Recupero di 3 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v1.6.2))
(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v1.6.5))
Questo sistema basa il suo funzionamento con un circuito noto come '''risonatore parallelo RLC'''; Ovvero si carica il condensatore prima della fase di generazione della scintilla (scarica) e una volta che questo è completamente carico, si chiude il ruttore, in questo modo incomincia il passaggio della corrente lungo l'induttanza (avvolgimento primario della bobina d'accensione) e in queste condizioni si genera immediatamente un picco di tensione ai capi dell'induttore, che andrà velocemente a stabilizzarsi tramite il fenomeno della [[sovraelongazione]] alla tensione d'alimentazione.
 
=== IDI<ref>[https://www.docenti.unina.it/downloadPub.do?tipoFile=md&id=363080 Formazione della scintilla d'accensione]</ref><ref>[http://www.dsea.unipi.it/Members/ceraolow/Documentazione%20SEB/a-a-2010-2011/Sistemi%20Stradali/Documenti%20testuali/accensione-induttiva Generazione della tensione per la scintilla Principio del sistema a scarica induttiva] {{webarchive|url=https://web.archive.org/web/20140911182556/http://www.dsea.unipi.it/Members/ceraolow/Documentazione%20SEB/a-a-2010-2011/Sistemi%20Stradali/Documenti%20testuali/accensione-induttiva |data=11 settembre 2014 }}</ref> ===
 
A scarica induttiva, dove i sistemi con questo tipo di scarica hanno come caratteristica:
1 008 156

contributi