Differenze tra le versioni di "Laura Grimaldi"

È stata autrice di romanzi, di un libro-inchiesta sul terrorismo (''Processo all'istruttoria: cronaca di un'inquisizione politica'', prefazione di [[Giorgio Galli]], Milano, Milano libri, 1981, sulla vicenda di suo figlio Gabriele, membro dei [[Proletari Armati per il Comunismo]]) e (con Marco Tropea) di due "satire giallo-politiche" (''Elementare, signor presidente'', Milano, A. Mondadori, 1977 e ''Elementare, signor presidente: dieci anni dopo'', Milano, A. Mondadori, 1987).
Ha parlato della sua esperienza di "giallista" in ''Il giallo e il nero: scrivere suspense'' (Milano, Pratiche, 1996) e ''Scrivere il giallo e il nero'' (Roma, D. Audino, 2009). Ha tradotto centinaia di volumi di autori quali [[Eric Ambler]], [[Ray Bradbury]], [[John Dickson Carr]], [[Raymond Chandler]], [[Agatha Christie]], [[Philip K. Dick]], [[Ayn Rand]], [[Thomas Harris]], [[Ernest Hemingway]], [[Ellery Queen]], [[Rex Stout]], [[Scott Turow]], [[Donald E. Westlake]].
 
Visse gli ultimi anni nella malattia, e raccontò l'esperienza nell'ultimo romanzo, l'autobiografico ''Faccia un bel respiro''.
Utente anonimo