Differenze tra le versioni di "Esercizio ferroviario a spola"

nessun oggetto della modifica
(wikificazione)
Tale metodo si applica fondamentalmente a linee derivate terminali dove circola un unico [[treno]].
 
Dal momento dell'immissione del treno nella linea il [[Dirigente UnicoLocale (ferrovie)|dirigente]] responsabile impedisce l'immissione di un altro treno fintanto che il primo treno non abbia compiuto tutto il percorso previsto, abbia effettuato il [[Regresso ferroviario|regresso]] e non sia tornato alla stazione di immissione.
 
Eventuali [[fermata|fermate]] intermedie non avranno la valenza di [[Stazione ferroviaria|stazioni]] in quanto prive di segnali di blocco, di deviatoi che permettano incroci e/o precedenze. Per questi moviemnti di binaritreno è necessaria la direzione di sorpassoun [[Dirigente Locale (ferrovie)|Capostazione]], [[Dirigente Unico (ferrovie)|Dirigente Unico]] o, meglio, di un [[Dirigente Centrale Operativo]].
 
L' ''esercizio a spola'' di fatto preclude la possibilità di far coesistere [[trasporto di merci|traffico merci]] e [[trasporto pubblico|passeggeri]] in quanto la presenza di un treno esclude la possibilità ad altri convogli di impegnare la linea, e di conseguenza un ipotetico treno merci dovrebbe riuscire ad arrivare al luogo di destino, scaricare e/o caricare e liberare la linea compatibilmente con gli [[orario ferroviario|orari]] del servizio passeggeri.