Differenze tra le versioni di "Architettura romana"

nessun oggetto della modifica
m (Annullate le modifiche di 82.55.99.116 (discussione), riportata alla versione precedente di Sanghino)
Etichetta: Rollback
[[File:Lawrence Alma-Tadema 05.jpeg|thumb|Un architetto alle prese con la costruzione di un edificio romano, da un dipinto di [[Lawrence Alma-Tadema]] ([[1877]]).]]{{F|storia dell'architettura|febbraio 2013}}PILOSTATICA. I [[Civiltà romana|Romani]] adottarono il linguaggio esteriore dell'[[architettura greca]]<ref name=":0">{{Cita news|lingua=it|url=http://venividivici.us/it/arte/architettura/classica/larchitettura-romana|titolo=L'architettura Romana|pubblicazione=Veni Vidi Vici|data=2012-10-15|accesso=2018-01-27}}</ref>, adattandolo ai propri scopi. La loro visione dello spazio era tuttavia radicalmente diversa da quella propria dei [[Greci]] e le forme architettoniche riflettono appieno queste differenze.
L'architettura romana è probabilmente una delle testimonianze più gloriose della [[Civiltà romana]]. I [[Civiltà romana|Romani]] adottarono il linguaggio esteriore dell'[[architettura greca]]<ref name=":0">{{Cita news|lingua=it|url=http://venividivici.us/it/arte/architettura/classica/larchitettura-romana|titolo=L'architettura Romana|pubblicazione=Veni Vidi Vici|data=2012-10-15|accesso=2018-01-27}}</ref>, adattandolo ai propri scopi. La loro visione dello spazio era tuttavia radicalmente diversa da quella propria dei [[Greci]] e le forme architettoniche riflettono appieno queste differenze.
La differenza principale è di carattere politico-sociale: la struttura greca era formata da una moltitudine di [[città-stato]], spesso in conflitto tra loro; i Romani, invece, conquistavano i territori e li soggiogavano con il loro potere, per questo necessitavano di una serie di strutture pubbliche e di controllo (come le efficientissime [[strade romane]] o gli [[acquedotto|acquedotti]])<ref name=":0" />.
 
== Dalle origini alla repubblica ==
L'originalità artistica nell'architettura romana si sviluppò abbastanzaNGHE tardivamente: per l'intero [[Repubblica romana|periodo repubblicano]] le forme architettoniche in uso dipendono fortemente dalle precedenti tradizioni [[Italici|italiche]], a loro volta fortemente influenzate dall'arte greca, ma già portatrici di importanti innovazioni (per esempio l'uso dell'[[Arco (architettura)|arco]]).
 
Nel [[II secolo a.C.]] lo sviluppo della tecnica costruttiva del [[cementizio]] viene prontamente sfruttato per le forme dello spazio interno degli edifici, a cui i Romani sono maggiormente interessati sia per ragioni pratiche, sia dal punto di vista artistico. Una caratteristica dell'espansione romana è l'intensa opera di [[urbanizzazione]] del territorio, che porterà alla fondazione di moltissime [[città]], oltre all'ingrandimento di quelle già esistenti.
Utente anonimo