Differenze tra le versioni di "Protezione di rete"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  3 anni fa
In [[telecomunicazioni]] la '''protezione di rete''' o più semplicemente '''protezione''' indica i meccanismi automatici o semi-automatici che garantiscono la continuità della trasmissione a fronte di situazioni di guasto, malfunzionamento o degrado dei [[nodo (informatica)|nodi]] di una [[reti di telecomunicazioni|rete]], del [[mezzo trasmissivo]] e del segnale stesso aumentando così il più possibile la disponibilità del servizio all'utente. Essi rientrano dunque nelle funzionalità di ''gestione'' della rete stessa.
 
==Funzionamento Descrizione ==
Il principio di funzionamento è il seguente: dato un circuito che trasporta un segnale (circuito principale, detto anche ''main'' oppure ''working'' oppure ''protected''), nel caso si verifichino nella rete condizioni che causano l'interruzione o il malfunzionamento di tale circuito o il degrado eccessivo del segnale stesso, viene utilizzato in modo automatico un circuito alternativo (circuito di riserva, detto anche ''spare'' oppure ''stand-by'' oppure ''protecting'') che consente di continuare a trasmettere il segnale nella sua integrità, aggirando la fonte del guasto o del malfunzionamento garantendo così la continuità del servizio <ref>Standard ITU-T, Rec. G.808.1</ref>.
 
Utente anonimo