Differenze tra le versioni di "Precariato"

(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v1.6.5))
Spesso la mobilità o [[flessibilità lavorativa]] è confusa col precariato: mentre la mobilità consente al lavoratore di investire su una [[professione]] o comunque costruire una propria [[carriera]] pur spostandosi da un settore all'altro sia all'interno di uno stesso ente, sia da [[azienda]] a azienda, e di accrescere il proprio valore professionale senza perdere i benefici maturati, il precariato, al contrario, è costituito da una serie di [[contratto di lavoro|contratti]] a termine che non cumulano nel tempo vantaggi economici o professionali perché non consentono al lavoratore di progredire nel proprio cammino professionale. La loro funzione dunque non contribuisce alla facilità d'impiego ed alla professionalizzazione, bensì sgretola in una sequela di impieghi poco remunerati e poco professionalizzanti il percorso lavorativo.
 
[[File:Lettera di denuncia all'Antitrust per violazione della concorrenza nel mercato dellavoro.jpg|thumb|La lettera di denuncia inoltrata all'''[[antitrust]]'' italiana]]
 
In data 10 giugno 2011 è stata inoltrata formalmente all'[[Antitrust]], e per conoscenza al [[Ministri del lavoro e delle politiche sociali della Repubblica Italiana|Ministro del lavoro e delle politiche sociali]], una [[denuncia]] contro il "tacito cartello dei salari low-cost" adottato dalle aziende di servizi a danno della [[libera concorrenza]] nel mercato del lavoro e del sistema economico italiano.
Utente anonimo