Apri il menu principale

Modifiche

|ForzaOrdinamento = Di Capri ,Peppino
}}
Ha partecipato a quindici [[Festival di Sanremo]] vincendo quello del 1973 con il brano ''Un grande amore e niente più'' e nel 1976 con il brano ''[[Non lo faccio più/Vorrei, vorrei, vorrei|Non lo faccio più]]''. Ha anche vinto il Festival di Napoli del 1970 (l'ultimo) con il brano: ''Me chiamme ammore.'' I suoi più grandi successi sono ''[[Champagne (Peppino di Capri)|Champagne]]'' e ''Roberta''.
 
== Biografia ==
Di certo appare netta l'ispirazione del gruppo alla produzione rock'n'roll americana di fine anni cinquanta e, seppure non venga mai dichiarato espressamente, forti in quel periodo sono i riferimenti del ''look'' di Peppino di Capri alla figura del rocker texano [[Buddy Holly]], che in talune interpretazioni pare persino omaggiare nella tipica tecnica del canto a singhiozzo come ad esempio in "Don't Play that song".<ref>[https://www.youtube.com/watch?v=v7p2BhcWyRE Peppino di Capri "Don't play that song" - YouTube<!-- Titolo generato automaticamente -->]</ref>
 
Dal 26 al 30 settembre il gruppo inciderà negli studi della Carisch dieci brani, che saranno pubblicati poco per volta in cinque 45 giri. Il 20 ottobre '58 viene pubblicato il primo [[Let me cry/You're divine dear]], ma è il terzo, pubblicato il 28 novembre, [[Pummarola boat/Nun è peccato]], che gli porta il grande successo, grazie al brano sul lato B, ''Nun è peccato'', scritto da [[Ugo Calise]] che diventa un evergreen della canzone napoletana.
 
[[File:Peppino Di Capri e i suoi Rockers.jpg|thumb|left|upright=1.4|Peppino di Capri con i suoi Rockers nel 1961; da sinistra a destra [[Pino Amenta]], [[Mario Cenci]], Peppino di Capri, [[Gabriele Varano]] ed [[Ettore Falconieri|Ettore "Bebè" Falconieri]]]]
 
=== La rinascita (1970-1973) ===
La rinascita comincia proprio nel [[1970]], con la fondazione di una sua etichetta discografica, la [[Splash (casa discografica)|Splash]]. Nello stesso anno arriva la vittoria al [[Festival di Napoli]] con '' Me chiamme ammore'' di [[Mimmo di Francia]], che lo fa rientrare nella hit parade e l'incontro con Giuliana, che diventa la sua seconda moglie. Nasce (dalla precedente moglie Roberta) anche il suo primo figlio, Igor.
 
Pubblica sul finire dell'anno l'album "[[Napoli ieri - Napoli oggi]]" che visti i buoni risultati di vendita convince di Capri a pubblicare un secondo album con la stessa copertina di velluto ma di colore diverso (il primo rosso, il secondo verde) e altri due seguiti nel [[1973]] e nel [[1975]]. Questi dischi che rielaborano in chiave quasi [[rock]] brani classici della canzone partenopea accostati a nuove composizioni suscitano ancora oggi interesse da parte del pubblico.
Nell'estate 2016 esce il singolo Sogno di una Sera (501 esima canzone pubblicata) scritta da Alessandro (Ubi) Hueber e Marco (Elfo) Buongiovanni.
 
A gennaio 2018 rilascia a [[MTV (Italia)|MTV]] un'intervista, dove il cantautore caprese parla di un'importante collaborazione internazionale che lo porterà sul mercato della musica commerciale per i più giovani: il 15 gennaio viene pubblicato il brano "''I'm an old oting''", che canta con la partecipazione di [[Justin Timberlake]] e [[Timbaland]] nel ruolo di produttore.{{Chiarire|2=è vero? Su internet non si trova nulla di questa notizia}}
 
== Discografia ==
Utente anonimo