Vento elettrico: differenze tra le versioni

Inserita fonte e tolto template "fonti non sufficienti"
(aggiunta fonte)
(Inserita fonte e tolto template "fonti non sufficienti")
{{F|fisica|novembre 2014}}
 
Il '''vento elettrico''' è un fenomeno [[elettrostatica|elettrostatico]] che si produce in presenza di [[effetto punta|punte cariche]] elettricamente, a causa del movimento degli [[ioni]] dell'aria provocato dalla presenza della carica sulla punta stessa<ref>{{Cita news|lingua=it-IT|url=http://www.fstfirenze.it/puntale-per-il-vento-elettrico/|titolo=Puntale per il vento elettrico - Fondazione Scienza e Tecnica|pubblicazione=Fondazione Scienza e Tecnica|data=2017-05-03|accesso=2018-05-11}}</ref>.
 
Il vento elettrico è osservabile, ad esempio, portando in prossimità della punta di un conduttore elettrico carico la fiamma di una candela: quest'ultima si piega sotto l'azione del "vento di elettroni", cioè il movimento d'aria dovuto a ioni, in parte presenti nell'atmosfera, in parte formatisi in prossimità della punta.
 
Un altro esempio può essere l'arganetto elettrico (un conduttore fornito di una serie di raggi metallici ripiegati nello stesso verso e terminanti con una punta), in cui gli ioni attratti dalle punte cedono la loro quantità di moto ad esse generando un moto rotatorio di direzione opposta a quella in cui sono orientate le punte<ref>{{Cita web|url=http://www.percorsielettrici.it/elettrostatica/esperienze/74-arganetto-elettrico|titolo=Arganetto elettrico|autore=Alessandro De Rubeis|sito=www.percorsielettrici.it|lingua=it-it|accesso=2018-05-11}}</ref>.
 
== Note ==
763

contributi