Apri il menu principale

Modifiche

1 562 byte aggiunti ,  1 anno fa
Destroyer escorts, riclassificazione 1975, collegamenti esterni
 
Gli '''avviso scorta''' (''destroyer escort'' - '''DE''' - secondo la [[Hull classification symbol|classificazione di scafo]] della [[US Navy]]; tradotto {{chiarire|cacciatorpediniere scorta|se la traduzione è "cacciatorpediniere scorta" perché la voce è intitolata "avviso scorta"?}}) erano unità più leggere dei [[cacciatorpediniere]] di squadra e dotate di apparato motore meno potente, in quanto queste unità non dovevano tenere la velocità massima di circa 30 [[nodo (unità di misura)|nodi]] delle unità di squadra, ma quella di ben più lenti convogli, fino ad un massimo di 22 nodi circa. Erano navi costruite per compiti di seconda linea, con un dislocamento superiore a quello delle normali [[corvetta|corvette]] e [[Fregata (nave)|fregate]], con una velocità massima di circa 25 nodi, e prive di armamento pesante.
 
I ''Destroyer escorts'' (DE) erano navi diverse dagli ''Escort destroyers'' (DDE); questi ultimi erano ''Destroyers'' (DD) convertiti dopo la seconda guerra mondiale per diventare delle navi di scorta della flotta (''Fleet escort''); nel 1962, gli ''Escort destroyers'' (DDE) furono nuovamente riclassificati ''Destroyers'' (DD).
 
==L'origine==
Di queste navi ben 78 vennero cedute in prestito ai [[Regno Unito|britannici]]. Tra le unità di questo tipo i cacciatorpediniere della Classe Cannon con sei unità di questa classe cedute in prestito alle forze navali della [[Francia Libera]] che al termine del conflitto gli [[Stati Uniti d'America|Stati Uniti]] cedettero definitivamente alla [[Francia]] entrando a far parte della [[Marine Nationale]]; alcune unità di questa classe al termine del conflitto servirono in diverse [[Marina militare|marine militari]] di alleati degli [[Stati Uniti d'America|Stati Uniti]], tra cui la [[Marina Militare Italiana]], dove costituirono la [[Classe Aldebaran (fregata)|Classe Aldebaran]], entrate in servizio con la bandiera italiana all'inizio del [[1951]] e operando fino all'inizio degli [[anni 1970|anni settanta]], classificate prima come ''Avviso Scorta'', poi come fregate e nell'ultima parte della loro vita operativa come corvette. Nel dopoguerra, in base al programma di difesa di mutua assistenza, navi di questo tipo costruite in [[Italia]] furono due unità della [[Classe Centauro (fregata)|Classe Centauro]], costruite negli [[anni 1950|anni cinquanta]], classificate inizialmente ''Avviso Scorta'' e riclassificate fregate prima della loro entrata in servizio.
 
== Dopo la seconda guerra mondiale ==
Nella US Navy le unità di questo tipo dopo il conflitto vennero successivamente riclassificate in vari modi e a partire dalla metà degli [[anni 1950|anni cinquanta]] denominate comunemente fregate. Le unità che non vennero riammodernate vennero riclassificate ''[[Ocean escort]]'' ('''OEDE'''), mentre le unità sottoposte a lavori di riammodernamento vennero classificate in base ai compiti loro assegnati e agli ammodernamenti ricevuti; le unita dotate di [[missile|missili]] vennero riclassificate ''DestroyerGuided EscortMissile GuidedOcean missileEscort'' ('''DEG'''),; mentre altre unità, che vennero dotate di [[radar]] di scoperta aerea di più moderna concezione, furono riclassificate ''Destroyer Escort[[Picchetto radar|Radar picketPicket]] Destroyer Escort'' ('''DER''') ed utilizzate come unità di [[Picchetto radar|allerta aerea]].
 
=== La riclassificazione della US Navy ===
Il 30 giugno [[1975]] in seguito alla [[riclassificazione della US Navy del 1975]] queste navi vennero riclassificate: le unità classificate ''Ocean Escort'' vennero riclassificate fregate ('''FF'''DE/DEG/DER), mentre le unità dotate di missili vennero riclassificate [[fregata missilistica|fregate lanciamissili]] ('''FFG''') e le unità di allerta aerea ''fregate radar'' ('''FFR'''); le prime unità americane di nuova costruzione ad essere classificate fregate sarebbero state le unità della [[Classe Oliver Hazard Perry (fregata)|classe Oliver Hazard Perry]].:
* le ''Ocean Escorts'' (DE) vennero riclassificate fregate ('''FF'''),
* le ''Ocean Escorts'' dotate di missili (Guided Missile Ocean Escort - DEG) vennero riclassificate [[fregata missilistica|fregate lanciamissili]] ('''FFG''')
* i ''Destroyer Escorts'' di allerta aerea ([[Picchetto radar|Radar Picket]] Destroyer Escort - DER) vennero riclassificati ''fregate radar'' ('''FFR''')
Le prime unità statunitensi di nuova costruzione ad essere classificate fregate sarebbero state le unità della [[Classe Oliver Hazard Perry (fregata)|classe Oliver Hazard Perry]].
 
== Ocean escort ==
Gli [[Ocean escort]]s (del secondo dopoguerra) sono un'evoluzione dei ''Destroyer escortescorts'' della [[seconda guerra mondiale]]. Entrambe le tipologie di navi avevano infatti come [[Hull classification symbol|classificazione di scafo]] la sigla '''DE'''. Le navi prodotte durante la [[seconda guerra mondiale]] furono denominate ''Destroyer escort'', mentre quelle del secondo dopoguerra furono denominate [[Ocean escort]]. Con la [[riclassificazione della US Navy del 1975]], la navi classificate '''DE/DEG''' furono riclassificate '''FF/FFG''', cioé [[Fregata (nave)|fregate]] (la G sta per "Guided Missile").
 
== Escort Destroyer ==
| 4
| 4
|-
| {{nave|classe|Bronstein||6}}
| {{sp}}
| {{nave|USS|Bronstein|DE-1037}}
| 15 giugno 1963
| 2
| 2
|-
| {{nave|classe|Carcia||6}}
| 21 dicembre 1964
| 11
| 1110
|-
| {{nave|classe|Knox|fregata|6}}
| {{sp}}
| {{nave|USS|Knox|DE-1052}}
| 16 aprile 1969
| 46
| 46
|-
|}
 
== Voci correlate ==
{{div col}}
* [[Cacciatorpediniere]]
* [[Cacciatorpediniere di scorta]] / Destroyer (DD)
* [[Cacciatorpediniere conduttoredi scorta]] / Escort destroyer (DDE)
* [[Cacciatorpediniere lanciamissiliconduttore]] / Destroyer leader (DL)
* [[Cacciatorpediniere lanciamissili]] / Guided missile destroyer (DDG)
* [[Escorteur]] (F)
* [[Escorteur d'escadre]] (D)
* [[Fregata (nave)|Fregata]] / Frigate (FF)
* [[Fregata missilistica]] / Guided missile frigate (FFG)
* [[Ocean escort]] (DE/DEG → FF/FFG)
{{div col end}}
 
== Altri progetti ==
{{interprogetto|commons=Category:Destroyer escorts|etichetta=Destroyer escorts}}
 
== Collegamenti esterni ==
* {{cita web |lingua=en |titolo=History and Technology - USN Ship Designations |url=http://www.navweaps.com/index_tech/index_ships_list.php }}
* {{cita web |lingua=en |titolo=US NAVY INACTIVE CLASSIFICATION SYMBOLS |url=http://www.nvr.navy.mil/OLDCLASS.HTM |urlarchivio=http://web.archive.org/web/20161107093845/http://www.nvr.navy.mil/OLDCLASS.HTM |dataarchivio=2016-11-07 |urlmorto=si }}
** {{cita web |lingua=en |titolo=ESCORT SHIP (DE) |url=http://www.nvr.navy.mil/NVRSHIPS/S_DE.HTM |urlarchivio=http://web.archive.org/web/20160901170100/http://www.nvr.navy.mil/NVRSHIPS/S_DE.HTM |dataarchivio=2016-09-11 |urlmorto=si }}
|urlarchivio=http://web.archive.org/web/20161006105417/http://www.nvr.navy.mil/NVRSHIPS/S_FF.HTM |dataarchivio=2016-10-06 |urlmorto=si }}
** {{cita web |lingua=en |titolo=GUIDED MISSILE FRIGATE (FFG) |url=http://www.nvr.navy.mil/NVRSHIPS/S_FFG.HTM |urlarchivio=http://web.archive.org/web/20161107094008/http://www.nvr.navy.mil/NVRSHIPS/S_FFG.HTM |dataarchivio=2016-11-07 |urlmorto=si }}
* {{cita web |lingua=en |titolo=History and Technology - USNTorpedo ShipBoats, DesignationsDestroyers, Escorts and Frigates |url=http://www.navweaps.com/index_tech/index_ships_list.php#Torpedo_Boats%2C_Destroyers%2C_Escorts_and_Frigates }}
* {{cita web |lingua=en |titolo=DESA - History and stories |url=http://www.desausa.org/history.htm }}
* {{cita web |lingua=en |titolo=History of Destroyer Escorts |url=http://www.ussslater.org/history/dehistory/history_escorts.html }}
* {{cita web |lingua=en |titolo=Destroyer Escorts |url=http://www.uboat.net/allies/warships/types.html?type=Destroyer+Escort }}
* {{cita web |lingua=en |titolo=DANFS Online - Destroyer Escorts |url=http://www.hazegray.org/danfs/escorts }}
* {{cita web |lingua=en |titolo=Destroyer Escorts, Frigates, and Littoral Warfare Vessels |url=http://www.navsource.org/archives/06idx.htm }}
* {{cita web |lingua=en |titolo=Destroyer Escorts and Frigates |url=http://www.globalsecurity.org/military/systems/ship/frigates.htm }}
 
{{Portale|guerra|marina}}