Differenze tra le versioni di "Fontana del Tritone"

nessun oggetto della modifica
(Miglioro impaginazione)
 
== Descrizione ==
{{Tripla immagine|sinistra|Sculptures of dolphins in Fontana del Tritone. Roma 08(Rome).JPGjpg|292|Fontana del Tritone. Roma 01.JPG|130|Fontana del Tritone. Roma 03.JPG|130|Dettaglio dei delfini che sorreggono la conchiglia|Dettaglio del tritone|Dettaglio dello stemma dei Barberini con le tre api}}
 
La fontana del Tritone, interamente scolpita in [[travertino]], è composta da una vasca mistilinea di esigua altezza collocata al livello del suolo, sopra la quale sono collocati quattro delfini dalla bocca aperta che emergono elegantemente dallo specchio d'acqua. Questi ultimi, volgendo le proprie code e intrecciandole, reggono una grande conchiglia bivalve aperta, al centro della quale si erge imponente il dio marino Tritone. Il Tritone, con un tronco possente ed eretto e le gambe coperte di squame, reclina la testa all'indietro nell'atto di soffiare in una grossa conchiglia a forma di cono, possentemente retta con le braccia; a differenza dei tritoni tradizionali, in genere raffigurati con connotati mostruosi, la statua berniniana ha un aspetto più umano. In ogni caso, dalla buccina (o conchiglia tortile) retta da Tritone fuoriesce un copioso zampillo d'acqua che, sgocciolando dalle scanalature della conchiglia, irrora ed assorbe tutta l'opera e si raccoglie infine nella piscina sottostante. Tra le code dei delfini sono intrecciati artisticamente due stemmi papali con le tre api, simbolo araldico della famiglia Barberini.
61

contributi