Differenze tra le versioni di "Copyright Act"

m
Bot: Correzione di uno o più errori comuni
m (Bot: Correzione di uno o più errori comuni)
Sulla base del ''[[WIPO Copyright Treaty]]'' del 1996, furono implementate il ''Digital Millennium Copyright Act'' negli Stati Uniti, e la ''Copyright Directive'' n. 29/2001 dall'Unione Europa, che riformarono il [[Digital rights management|Sistema di Gestione del diritto d'autore]].
Il ''[[Digital Millennium Copyright Act]]'' (DMCA) rende illegali la produzione e la divulgazione di tecnologie, strumenti o servizi che possano essere usati per aggirare le misure di accesso ai lavori protetti dal copyright (anche conosciuti come DRM) ed inoltre criminalizza l'elusione di un dispositivo di controllo d'accesso, anche quando non vi sia un'effettiva violazione del diritto d'autore. <br/>
E'È mitigato dall<nowiki>' </nowiki>''[[Online Copyright Infringement Liability Limitation Act]]'', che limita la responsabilità degli Online Service Provider (compresi dunque gli Internet Service Provider) e degli altri intermediari -non [[qualificazione giuridica|qualificati giuridicamente]] con precisione- che operano su Internet, ma non ''degli utenti'', a patto che vengano osservate determinate procedure.
* il ''[[Family Entertainment and Copyright Act]]'' (2005, atto federale in vigore): prevede pene detentive, per chi viene colto a diffondere materiale protetto da copyright prima che questo sia uscito ufficialmente sul mercato
* la [[Direttiva sul rispetto dei diritti di proprietà intellettuale]] ('''IPRED''', 2004/48/CE, in vigore): richiede agli Stati membri di applicare norme dissuasive ed efficaci contro coloro che commettono reati di contraffazione e pirateria. Attuata in Italia con decreto legislativo 16 marzo 2006 n. 140 (GU Serie Generale n.82 del 07-04-2006, vigente). La Direttiva è oggetto di linee guida di interpretazione e applicazione: differenza fra ingiunzione e [[responsabilità oggettiva|responsabilità]] degli intermediari<ref>{{cita web|url= http://curia.europa.eu/juris/liste.jsf?language=it&num=C-70/10|titolo= Sentenza CGEU, caso Scarlet Extended e SABAM|autore= [[Corte di giustizia dell'Unione europea]]|data= [[24 novembre]] 2011|sito= curia.europa.eu|lingua= it|accesso= 13 marzo 2018}}</ref>, [[principio di proporzionalità]], [[prova legale|valore legale di prova]] degli ''[[screenshot]]''<ref>{{cita web|url= https://www.dimt.it/index.php/it/notizie/16581-bruxelles-comunicazioni-e-linee-guida-sul-rispetto-dei-diritti-di-proprieta-intellettuale|titolo= Bruxelles: comunicazioni e linee guida sul rispetto dei diritti di proprietà intellettuale |data= 29 dicembre 20178|sito= dmit.it|lingua=it|accesso= 12 marzo 2018}}</ref>.
94 258

contributi