Differenze tra le versioni di "Wilma Rudolph"

m
m (Elimino |NomeCompleto= da {{Sportivo}} come da discussione)
{{Citazione|Penso di aver cominciato proprio allora a formarmi uno spirito competitivo... uno spirito che mi avrebbe poi fatto vincere nello sport.}}
 
Tanta dedizione fu ripagata, e a dodici anni Wilma Rudolph poteva di nuovo camminare normalmente.<ref name="bio" /> Poté finalmente dedicarsi allo [[sport]]. Iniziò a giocare a [[pallacanestro]] a scuola,<ref>{{cita web|url=http://www.ilpost.it/2014/11/12/wilma-rudolph/|titolo=Wilma Rudolph, che vinse tutto e si ritirò|editore=ilpost.it|data=12 novembre 2014|accesso=13 novembre 2014}}</ref> ma fu notata dall'da un allenatore di [[Atletica leggera|atletica]], che l'avviò alla velocità.
 
In poco tempo Wilma Rudolph divenne una velocista di livello mondiale, guadagnandosi il soprannome di ''gazzella nera''. Ad appena sedici anni, partecipò alle [[Giochi della XVI Olimpiade|Olimpiadi del 1956]] come membro della staffetta [[Stati Uniti d'America|statunitense]] della 4×100 m, vincendo la medaglia di bronzo.<ref name="sr">{{cita web|lingua=en|url=http://www.sports-reference.com/olympics/athletes/ru/wilma-rudolph-1.html|titolo=Wilma Rudolph Bio, Stats, and Results|editore=sports-reference.com|accesso=13 novembre 2014}}</ref>
759

contributi