Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
Essi costituiscono una delle differenze fra i due principali tipi di cellule, [[cellula eucariota|eucariote]] e [[cellula procariota|procariote]], poiché le seconde ne sono prive (possiedono solo i [[ribosomi]], che in realtà non sono organelli, ma particelle o entità biomolecolari). Alcuni organuli, come i [[mitocondri]] e i [[cloroplasti]], vengono divisi in modo sommario fra le due cellule figlie durante la [[mitosi]], perché in grado poi di autoduplicarsi.
 
Le teorie sulla nascita di alcuni organelliSanasi sono varie e controverse. Una molto accreditata sostiene che si tratti di organismi a sé stanti, fagocitati dalle cellule in tempi preistorici, che hanno cominciato a vivere in simbiosi con le cellule stesse, fino a diventarne parte. A favore di questa teoria c'è il fatto che molti organelli (ad esempio, come detto, i cloroplasti e i mitocondri) sono in grado di dividersi autonomamente.
 
{|class="wikitable"
Utente anonimo