Differenze tra le versioni di "Controllo automatico"

m
Annullate le modifiche di 79.19.115.136 (discussione), riportata alla versione precedente di 93.148.174.167
m (Annullate le modifiche di 79.19.115.136 (discussione), riportata alla versione precedente di 93.148.174.167)
Etichetta: Rollback
In [[scienza dell'automazione]], il '''controllo automatico''' di un dato [[sistema dinamico]] (ad esempio un [[motore]], un [[impianto industriale]] o una [[funzione biologica]] come il [[cuore|battito cardiaco]]) si prefigge di modificare ilraggiungibile eil [[Osservabilità|osservabilecomportamento]], cioèdel sesistema èda possibilecontrollare sia(ovvero portarlodelle insue un"[[Output|uscite]]") datoattraverso statola internomanipolazione agendodi suiopportune suoi[[Grandezza ingressi siafisica|grandezze]] risalire allo stato attuale del sistema basandosi sulle sue uscited'[[Input|ingresso]].
 
In particolare, può richiedersi che l'uscita rimanga costante ad un valore prefissato al variare dell'ingresso (controllo semplice o '''regolazione'''<ref name="sap">[http://www.sapere.it/enciclopedia/contr%C3%B2llo+autom%C3%A0tico.html sapere.it - contròllo automàtico]</ref>) oppure segua fedelmente la dinamica dell'ingresso stesso ([[sistema di asservimento]] o comando<ref name="sap" />) a meno di amplificazioni e ritardi.
 
Il controllo del sistema in esame viene affidato ad un altro sistema costruito appositamente, detto "sistema controllante" o "'''sistema di controllo'''", che viene progettato dopo uno studio preliminare del sistema da controllare per individuarne un [[modello matematico]] sufficientemente preciso servendosi degli strumenti messi a punto dalla [[teoria dei sistemi]].
 
Il controllo automatico di un sistema è possibile solo se il sistema stesso è raggiungibile e [[Osservabilità|osservabile]], cioè se è possibile sia portarlo in un dato stato interno agendo sui suoi ingressi sia risalire allo stato attuale del sistema basandosi sulle sue uscite.
 
==Esempio di sistema di controllo==
=== Controllo adattativo ===
{{vedi anche| Controllo adattativo}}
In questa categoria rientrano gli algoritmi di controllo con capacità di adattarsi ai cambiamenti delle condizioni di funzionamento del sistema da controllare.<ref name="sap">[http://www.sapere.it/enciclopedia/contr%C3%B2llo+autom%C3%A0tico.html sapere.it - contròllo automàtico]</ref> Esistono diverse forme di adattabilità che vanno dalla modifica dei parametri di controllo lungo opportune curve ([[gain scheduling]]) alla possibilità di cambiare completamente o parzialmente la struttura del controllore. Rispetto alle soluzioni di controllo che non prevedono una variabilità nei parametri o nella struttura, scontano un maggiore peso computazionale che ne rende difficile l'implementazione su hardware commerciale, ma offrono come contropartita migliori prestazioni e una maggiore robustezza.
 
=== Controllo ottimo ===
83 321

contributi