Apri il menu principale

Modifiche

fix voce
{{S|ciclisti colombiani}}
{{Sportivo
|Nome= Miguel Ángel López Moreno
|Immagine= Miguel Ángel López en el podio del Tour de Suiza 2016.jpg
|Didascalia=
}}
|Allenatore=
|Aggiornato = settembremaggio 20172018
}}
{{Bio
[[Scalatore (ciclismo)|Scalatore]], nel 2014 si è aggiudicato la classifica finale del [[Tour de l'Avenir]], la più importante corsa a tappe per Under-23. Professionista dal 2015, ha vinto il [[Tour de Suisse 2016]] e due tappe alla [[Vuelta a España 2017]].
 
E'È soprannominato ''Superman''.<ref>{{cita web|url=http://www.sportfair.it/2017/09/vuelta-di-spagna-vola-superman-lopez-il-colombiano-vince-a-sierra-nevada/596699/|data=3 settembre 2017}}</ref>
 
== Carriera ==
=== 2015-2016: i primi anni da professionista ===
Miguel AngelÁngel LopezLópez Moreno mostra per la prima volta il suo talento nei professionisti alla [[Vuelta a Burgos]] del 2015, corsa dove vince la cronosquadrecronometro a squadre con il suo team, l'[[Astana Pro Team|Astana]], una tappa con arrivo in salita e la classifica giovani. Nello stesso anno viene convocato in Nazionale per la prova in linea dei [[Campionati del mondo di ciclismo su strada 2015|campionati del mondo]] di [[Richmond (Virginia)|Richmond]].
 
Nel 2016 si mette subito in evidenza al [[Tour de San Luis 2016|Tour de San Luis]] vincendo l'ultimo arrivo in salita davanti a [[Nairo Quintana]] e vincendo la classifica giovani. Al [[Tour de Langkawi 2016|Tour de Langkawi]], vince la tappa regina e ottiene la maglia di leader, che però perderà per una foratura nel finale della sesta tappa e che lo relegherà al terzo posto finale. Vince poi il [[Tour de Suisse 2016|Tour de Suisse]], corsa considerata la quarta corsa a tappe al mondo per importanza. In quella gara, dopo essere salito al secondo posto assoluto al termine della penultima tappa, strappa la maglia di ''leader'' al francese [[Warren Barguil]] nella cronometro finale di [[Davos]].
 
VinceIn poiestate ilcorre la [[TourCiclismo deai SuisseGiochi 2016della XXXI Olimpiade|Tour degara Suisseolimpica]], corsa considerata la quarta corsa a tappe[[Rio alde mondoJaneiro]], per importanza. Poie si prepara specificamente per la [[Vuelta a España 2016|Vuelta a España]], il suo debutto nei grandiGrandi giri, che affronta con i gradi di capitano. Anche qui però è colpito dalla sfortuna: prima, nella cronosquadrecronometro a squadre di apertura, affronta un problema meccanico alla bici e poi, nel finale della terza tappa, cade rompendosi tre denti e procurandosi varie ferite. Nonostante i problemi fisici e una classifica generale ormai compromessa, continua la corsa chedovendo però aabbandonare causaper deiil dolori, sarà costretto ad abbandonaredolore nel corso della sesta tappa<ref>{{Cita web|url=http://www.ilsussidiario.net/News/Calcio-e-altri-Sport/2016/8/25/Ritiro-Miguel-Angel-Lopez-Vuelta-2016-il-capitano-della-Astana-abbandona-la-corsa-oggi-25-agosto-/720433/|titolo=Ritiro Miguel Angel Lopez/ Vuelta 2016, il capitano della Astana abbandona la corsa (oggi 25 agosto)|accesso=26 agosto 2016}}</ref>. Riprende a gareggiare in autunno, prendendo parte ad alcune corse italiane e riuscendo a vincere la prestigiosa [[Milano-Torino 2016|Milano-Torino]]. In questa corsa allunga sul gruppo principale insieme a una decina di altri corridori, che stacca poi sulla salita finale di [[Superga]]<ref>{{Cita web|url=http://www.lastampa.it/2016/09/28/sport/ciclismo/ciclismo-michelan-lopez-vince-la-milanotorino-zbxx6CwV6rbdJmCljuZpnI/pagina.html}}</ref>. A novembre cade in allenamento, fratturandosi una tibia; l'infortunio a lunghi tempi di recupero che lo tengono fuori per metà dell'anno seguente.
 
=== Dal 2017: l'affermazione alla Vuelta e al Giro ===
Riprende a correre in autunno, prendendo parte ad alcune corse italiane, riuscendo a vincere la prestigiosa [[Milano-Torino 2016|Milano-Torino]]. In questa corsa prende parte ad un fuga con una decina di altri corridori che stacca poi sulla salita finale di [[Superga]]<ref>{{Cita web|url=http://www.lastampa.it/2016/09/28/sport/ciclismo/ciclismo-michelan-lopez-vince-la-milanotorino-zbxx6CwV6rbdJmCljuZpnI/pagina.html}}</ref>. A novembre cade in allenamento, fratturandosi una tibia, costringendolo a lunghi tempi di recupero che lo terranno fuori per metà dell'anno seguente.
ARientra Luglioin gara nel giugno del 2017 al [[Gran Premio del Canton Argovia 2017|Gran Premio del Canton Argovia]] e poi partecipa al [[Tour de Suisse 2017|Tour de Suisse]]; nel corso della quinta tappa della corsa (nei pressi di [[Crevoladossola]]), è però vittima di una caduta che gli causa la frattura di un pollice e lo costringe al ritiro. Rientrato alle gare, in luglio partecipa al [[Giro d'Austria]] dove ottiene il suo primo successo stagionale, vincendo la quarta tappa con arrivo in salita a [[Kitzbühel]]. Partecipa poi alla Vuelta a Burgos mostrando una condizione in crescita che lo porterà a vincere la quinta ed ultima tappa della breve corsa a tappe, staccando in salita De[[David de la Cruz]] e il leader della generale [[Mikel Landa]].
 
Successivamente prende parte alla [[Vuelta a España 2017|Vuelta a España]] con il ruolo di vice-capitano dietro a [[Fabio Aru]]. Dopo una prima metà di gara in cui non riesce a reggere il ritmo dei migliori, vince sull'arrivo in salita della undicesima tappa, all'[[Osservatorio di Calar Alto|Osservatorio Astronomico di Calar Alto]], staccando a circa 1,5 km dal traguardo [[Chris Froome]], [[Vincenzo Nibali]] e [[Wilco Kelderman]].<ref>{{cita web|url=http://www.cyclingnews.com/vuelta-a-espana/stage-11/results/|titolo=Vuelta a Espana: Miguel Angel Lopez nabs stage 11|accesso=31 agosto 2017}}</ref> Vince anche la quindicesima tappa, sempre con arrivo in salita, a [[Sierra Nevada (Spagna)|Sierra Nevada/Alto Hoya de la Mora]],: nell'occasione attacandoattacca con [[Alberto Contador]] a 26 km dal traguardo, staccando lo spagnolostacca, raggiunge e superandosupera tutti i fuggitivi di giornata andando adper imporsivincere in solitaria.<ref>{{cita web|url=http://www.cyclingnews.com/vuelta-a-espana/stage-15/results/|titolo=Vuelta a Espana: Lopez climbs to victory on stage 15|accesso=4 settembre 2017}}</ref>
Rientra in gara nel giugno del [[2017]] al [[Gran Premio del Canton Argovia]] e poi partecipa al [[Tour de Suisse 2017|Tour de Suisse]], dove, nel corso della quinta tappa (nei pressi di [[Crevoladossola]]), cade fratturandosi un pollice e costringendolo a ritirarsi dalla gara.
A Luglio partecipa al [[Giro d'Austria]] dove ottiene il suo primo successo stagionale, vincendo la quarta tappa con arrivo in salita a [[Kitzbühel]]. Partecipa poi alla Vuelta a Burgos mostrando una condizione in crescita che lo porterà a vincere la quinta ed ultima tappa della breve corsa a tappe, staccando in salita De la Cruz e il leader della generale [[Mikel Landa]].
 
Inizia il [[2018]] in grande forma: al [[Tour of Oman 2018|Tour of Oman]] si impone nella tappa regina, con arrivo in salita sulla Green Mountain, concludendoconclude la corsa al secondo posto della classificagenerale e vincendovince la maglia di miglior giovane<ref>{{Cita news|url=http://www.gazzetta.it/Ciclismo/17-02-2018/oman-quinta-tappa-firmata-lopez-capecchi-14-250344613055.shtml|titolo=Oman, quinta tappa firmata Lopez. Capecchi 14°, Nibali a 1'32"|data=26 febbraio 2018}}</ref>. Al successivo [[Abu Dhabi Tour 2018|Abu Dhabi Tour]] arriva secondo alle spalle di [[Alejandro Valverde]] sull'arrivo in salita del [[Jebel Hafeet]] e conclude la corsa al terzo posto della classifica, risultando ancora il miglior giovane.<ref>{{Cita news|url=http://www.tuttobiciweb.it/2018/02/25/109334/abu-dhabi-valverde-padrone-del-tour-tuttobiciweb|titolo=ABU DHABI INCORONA VALVERDE, 6° FORMOLO, 7° ULISSI|data=26 febbraio 2018}}</ref> In vista del [[Giro d'Italia 2018|Giro d'Italia]] partecipa al [[Tour of the Alps 2018|Tour of the Alps]] imponendosi nell'arrivo in salita all'Alpe di Pampeago, al termine della seconda tappa, davanti a [[Thibaut Pinot]] e [[IvanIván Ramiro Sosa Cuervo]], con [[Chris Froome]] quarto a 4 secondi.<ref>{{Cita news|url=http://www.tuttobiciweb.it/2018/04/17/111044/tota-superman-lopez-pampeago-tour-of-the-alps-tuttobiciweb|titolo=TOTA. LOPEZ RE DI PAMPEAGO, SOSA NUOVO LEADER|data=18 aprile 2018}}</ref>
Successivamente prende parte alla [[Vuelta a España 2017|Vuelta a España]] con il ruolo di vice-capitano dietro a [[Fabio Aru]]. Dopo una prima metà di gara in cui non riesce a reggere il ritmo dei migliori, vince sull'arrivo in salita della undicesima tappa, all'[[Osservatorio di Calar Alto|Osservatorio Astronomico di Calar Alto]], staccando a circa 1,5 km dal traguardo [[Chris Froome]], [[Vincenzo Nibali]] e [[Wilco Kelderman]].<ref>{{cita web|url=http://www.cyclingnews.com/vuelta-a-espana/stage-11/results/|titolo=Vuelta a Espana: Miguel Angel Lopez nabs stage 11|accesso=31 agosto 2017}}</ref> Vince anche la quindicesima tappa, sempre con arrivo in salita, a [[Sierra Nevada (Spagna)|Sierra Nevada/Alto Hoya de la Mora]], attacando con [[Alberto Contador]] a 26 km dal traguardo, staccando lo spagnolo e superando tutti i fuggitivi di giornata andando ad imporsi in solitaria.<ref>{{cita web|url=http://www.cyclingnews.com/vuelta-a-espana/stage-15/results/|titolo=Vuelta a Espana: Lopez climbs to victory on stage 15|accesso=4 settembre 2017}}</ref>
 
Inizia il [[2018]] in grande forma: al [[Tour of Oman 2018|Tour of Oman]] si impone nella tappa regina, con arrivo in salita sulla Green Mountain, concludendo la corsa al secondo posto della classifica e vincendo la maglia di miglior giovane<ref>{{Cita news|url=http://www.gazzetta.it/Ciclismo/17-02-2018/oman-quinta-tappa-firmata-lopez-capecchi-14-250344613055.shtml|titolo=Oman, quinta tappa firmata Lopez. Capecchi 14°, Nibali a 1'32"|data=26 febbraio 2018}}</ref>. Al successivo [[Abu Dhabi Tour 2018|Abu Dhabi Tour]] arriva secondo alle spalle di [[Alejandro Valverde]] sull'arrivo in salita del [[Jebel Hafeet]] e conclude la corsa al terzo posto della classifica, risultando ancora il miglior giovane.<ref>{{Cita news|url=http://www.tuttobiciweb.it/2018/02/25/109334/abu-dhabi-valverde-padrone-del-tour-tuttobiciweb|titolo=ABU DHABI INCORONA VALVERDE, 6° FORMOLO, 7° ULISSI|data=26 febbraio 2018}}</ref> In vista del Giro d'Italia partecipa al [[Tour of the Alps 2018|Tour of the Alps]] imponendosi nell'arrivo in salita all'Alpe di Pampeago, al termine della seconda tappa, davanti a [[Thibaut Pinot]] e [[Ivan Ramiro Sosa Cuervo]], con [[Chris Froome]] quarto a 4 secondi.<ref>{{Cita news|url=http://www.tuttobiciweb.it/2018/04/17/111044/tota-superman-lopez-pampeago-tour-of-the-alps-tuttobiciweb|titolo=TOTA. LOPEZ RE DI PAMPEAGO, SOSA NUOVO LEADER|data=18 aprile 2018}}</ref>
 
== Palmarès ==
{{Colonne}}
*[[Giro d'Italia]]
:[[Giro d'Italia 2018|2018]]: 3°º
{{Colonne spezza}}
* [[Vuelta a España]]
91 320

contributi