Differenze tra le versioni di "Edizione critica"

m (Bot: Aggiungo template {{Thesaurus BNCF}})
 
Queste fasi possono tuttavia ridursi in caso di tradizione unitestimoniale, quando cioè a tramandare un dato testo sia un solo codice: in questo caso naturalmente la ''recensio'' si limiterà all'analisi di questo testimone, nella ''constitutio textus'' non si potrà che stabilire il testo attenendosi al codice e, nel caso di lezione palesemente inautentica, tentare di congetturarla; il resto dell'edizione invece (''facies graphica'', ''dispositio textus'' e ''instructio editionis'') sarà uguale a quella della tradizione pluritestimoniale.
 
==Curiosità==
{{citazione necessaria|Nel [[1921]] la [[Società Dantesca Italiana]] pubblica, nell'anniversario della morte di [[Dante Alighieri]], un testo critico delle sue opere, ma senza l'apparato di note critiche per mancanza di fondi: sono testi criticamente stabiliti, però manca l'essenziale apparato dell'editore.}}
 
==Diritto d'autore==
Utente anonimo