Apri il menu principale

Modifiche

ortografia
Il progetto iniziò nel 1607 e fu affidato all'architetto [[Flaminio Ponzio]], che aveva già lavorato per i Borghese nel loro palazzo urbano sulla sponda sinistra del fiume Tevere. L'architetto [[Giovanni Vasanzio]] fu incaricato di completare i lavori dopo la morte di [[Ponzio]], avvenuta nel 1613, mentre i lavori dei giardini, opera di [[Carlo Rainaldi]], continuarono fino al 1620. Già nel marzo 1613, opere della importante collezione raccolta dal Cardinale [[Scipione Borghese]], nipote di papa Paolo V, vennero trasferite dal [[palazzo Dal Borgo]], dove vissero i fratelli del papa, alla villa del Pincio<ref>{{Cita news|lingua=it-IT|url=http://www.italia.it/it/idee-di-viaggio/cultura-e-spettacolo/la-galleria-borghese.html|titolo=La Galleria Borghese|pubblicazione=Sito ufficiale del turismo in Italia|data=2015-03-23|accesso=2017-09-14}}</ref><ref>{{Cita web|url=http://www.museionline.info/tipologie-museo/galleria-borghese|titolo=Galleria Borghese - Orario di apertura e costo del biglietto|autore=aministra|sito=www.museionline.info|lingua=it-it|accesso=2017-09-14}}</ref>.
 
La villa, la cui architettura è ispirata alla Villa Medici e a Villa Farnesina, con un portico che si apre sui giardini, viene poi decorata nello stile caratteristico del XVI secolo. L'intera facciata viene impreziosita da 144 bassorilievi e 70 busti. L'edificio presenta numerose finestre, per dare la luce necessaria alla buona visione delle opere e anche la distribuzione delle stanze viene organizzata in base alla stressastessa logica. [[Cigoli|Lodovico Cigoli]] dipinge alcuni affreschi della Villa in particolare la Storia di Psiche.
 
Dal 1770, [[Marcantonio V Borghese|Marcantonio IV]] Borghese incaricò [[Antonio Asprucci]] di rinnovare completamente l'interno della villa. Quest'ultimo invitò molti scultori, pittori e produttori di marmo ad occuparsi delle decorazioni sempre visibili. Vengono eseguiti affreschi, stucchi e decorazioni in marmo policromo. La maggior parte dei dipinti rappresenta la storia della famiglia: dal mistico eroe romano Marcus Furius Camillus ai Borghese dell'epoca.
422 646

contributi