Differenze tra le versioni di "Giovanni II Nepomuceno di Schwarzenberg"

 
===La Cecoslovacchia e le espropriazioni===
[[Image:Schwarzenberské pivovary.PNG|thumb|right|200px250px|Le birrerie degli Schwarzenberg producevano il 3,9% della produzione nazionale boema di birra nel 1918]]
Con il crollo della monarchia asburgica e la formazione della [[Cecoslovacchia]], Giovanni II Nepomuceno venne chiamato ad occuparsi ancora più attivamente dei propri domini. Nel nuovo regime repubblicano vennero aboliti i titoli nobiliari e dopo 300 anni venne a cessare formalmente il [[ducato di Krumlov]]. Quello che provò particolarmente il principe fu la forzosa espropriazione delle sue terre a seguito della riforma agraria statale. Nel periodo prebellico, infatti, i domini degli Schwarzenberg erano la più grande proprietà privata non solo della Boemia ma anche dell'intero impero. Secondo gli ideali del nuovo governo cecoslovacco, l proprietà privata degli aristocratici e degli ecclesiastici doveva essere espropriata e ridistribuita a piccoli imprenditori e proprietari terrieri oppure semplicemente passare tra i possedimenti dello stato. La legge tuttavia prevedeva che lo stato dovesse riconoscere una somma di denaro corrispondente alla parte espropriata, ma questa controparte venne spesso valutata sino al 40%. In pochi anni il principe perse i due terzi delle proprietà della sua famiglia e venne risarcito di sole 300.000 corone su un totale di 43.000.000 di corone che gli sarebbero spettati (la famiglia riuscirà a recuperare l'intera somma solo nel 1984).
 
135 116

contributi