Differenze tra le versioni di "Antonino Marino"

(Recupero di 1 fonte/i e segnalazione di 2 link interrotto/i. #IABot (v1.6.2))
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
==Biografia==
 
[[Brigadiere]] dei Carabinieri, entrò nell'arma nel [[1975]], impegnandosi principalmente nel contrasto alla [['Ndrangheta]]. Prima del suo assassinio, , aveva operato per anni come comandante della stazione dei carabinieri di [[Platì]] dove si impegnò tra l'altro per la soluzione del sequestro di Marco Fiora e contribuì a sventare il sequestro di Claudio Marzocco. Si ritiene infatti che fu grazie anche all'azione di contrasto del brigadiere che i sequestratori in quest'ultimo caso furono costretti a lasciare l'ostaggio incustodito, consentendogli di liberarsi e fuggire dalla prigionia nel febbraio del 1988.
 
Profondo conoscitore della Criminalità organizzata della [[Locride (Calabria)|Locride]] ai tempi dei sequestri di persona aveva svolto varie indagini sui traffici illeciti e sui sequestri di persona che in quegli anni rappresentavano una delle principali attività criminali della [['Ndrangheta]] contribuendo ad assicurare alla giustizia diversi boss 'ndranghetisti. Collaborò anche per la liberazione di [[Cesare Casella]].
Utente anonimo