Differenze tra le versioni di "Augusto Marinoni"

→‎Biografia: fix link
(→‎Biografia: Aggiungo immagine)
(→‎Biografia: fix link)
Nel [[1972]] iniziò la cooperazione con Ladislao Reti sulla traslitterazione dei [[Codici di Madrid]], scoperti nella capitale spagnola. Nel [[1974]] si occupò della divulgazione di questi codici, che vennero pubblicati in sette lingue dalla MacGraw Hill.
 
Grazie alla qualità del suo lavoro, Marinoni è considerato il maggiore conoscitore della [[filologia]] di [[Leonardo da Vinci]] ed il più grande esperto del pensiero filosofico e scientifico vinciano. Marinoni continuò gli studi su Leonardo da Vinci e proseguì la sua attività divulgativa, tenendo anche seminari in varie città europee e mondiali. Molte aziende, come la [[Philips]] e l'[[IBM]], contribuirono a pubblicare i suoi lavori e molte istituzioni culturali di caratura mondiale lo invitarono a tenere seminari ed incontri. Si deve a Marinoni la realizzazione del primo [[CD-ROM]] con contenuto multimediale su Leonardo da Vinci. Studiò e nel [[1977]] divulgò i contenuti del [[Codice Forster]], conservato al [[Victoria and Albert Museum]] di [[Londra]], e del [[Codice Ashburnham]], custodito all'[[Institut de France]] di [[Parigi]]. Nel [[1982]] venne nominato presidente dell<nowiki>'</nowiki>''[[Raccolta Vinciana|Ente Raccolta Vinciana]]'' di Milano, che raduna ancora oggi i più grandi studiosi italiani e stranieri di Leonardo da Vinci<ref name="Cita|Ferrarini|p. 193"/>. Tra i premi da lui ricevuti, va ricordato l<nowiki>'</nowiki>''Hammer "for excellence"'', ottenuto dall'Università di Los Angeles nel [[1987]].
 
Augusto Marinoni studiò approfonditamente anche la [[Storia di Legnano|storia della sua città]], Legnano, ed il [[Dialetto legnanese|suo dialetto]]<ref name="Cita|Ferrarini|p. 193"/>. Ad Augusto Marinoni è intitolata la biblioteca comunale di Legnano, che è ospitata all'interno di [[Villa Bernocchi (Legnano)|Villa Bernocchi]]<ref name="biblioteca"/>.
244 574

contributi