Differenze tra le versioni di "Commodore International"

La Yeahronimo Media Ventures, una società [[Paesi Bassi|olandese]], dopo aver acquisito il marchio Commodore ed il logo, nel [[2005]] ha cambiato nome in [[Commodore International Corporation]] ed ha introdotto sul mercato alcuni gadget hi-tech i cui nomi sono simili ad alcuni dei successi della vecchia Commodore: PET, VIC-20 e C64. Prima di loro ci avevano provato la tedesca [[Escom]], fallita nel [[1996]], la [[Stati Uniti d'America|statunitense]] [[Gateway (azienda)|Gateway]], e l'olandese [[Tulip Computers (azienda)|Tulip Computers]] che all'inizio del 2005 ha ceduto ogni diritto sul [[Marca (commercio)|marchio]] Commodore alla propria connazionale.<ref>{{Cita news|autore=Punto Informatico|url=http://punto-informatico.it/1369049/Hardware/News/commodore-un-fantasma-nei-salotti.aspx|titolo=Commodore, un fantasma nei salotti|giorno=19|mese=12|anno=2005|}}</ref> Durante l'[[Internationale Funkausstellung Berlin|IFA]] 2008, il salone d'esposizione tecnologica che si tiene a [[Berlino]], la nuova Commodore nella veste di [[Commodore Consumer Electronics]]<ref>{{collegamento interrotto|1=[http://www.virtualmarket.ifa-berlin.de/index.php5?id=136403&Action=showCompany&bmp=fc39f1b551529f54d8aaeb88bb1476f6 Vetrina di Commodore Consumer Electronics presso l'IFA di Berlino 2008] |date=febbraio 2018 |bot=InternetArchiveBot }}</ref> ha annunciato l'entrata sul mercato del laptop UMMD 8010/F equipaggiato con processore VIA C7-M, 1 GB di RAM, Hard Disk da 80 GB, display da 10.2 pollici, webcam da 1.3 Mpx, connettività Wi-fi b/g e opzionalmente bluetooth, al prezzo di 325 sterline.<ref>{{Cita news|autore=PcWorld|url=http://www.pcworld.it/showPage.php?template=attualita&id=6735&sez=nb&masterPage=nb_art.htm|titolo=Commodore torna con un notebook|giorno=03|mese=09|anno=2008|urlmorto=sì}}</ref>
 
Nel 2010 la società statunitense [[Commodore USA]] ottenne in [[licenza (diritto)|licenza]] l'utilizzo del marchio relativo al [[Commodore 64]], ed ide un [[PC]] esteticamente molto simile al C64, con processore [[AMD Fusion]], scheda grafica [[AMD Radeon]], lettore/masterizzatore [[DVD]] (o [[Bluray]]), memoria [[DDR3]] da 2 o 4 GB, hard disk da 1TB e con sistema operativo a scelta (Windows o una distribuzione [[Linux]] chiamata Workbench 5.0); dotata di un proprio sistema operativo, il ''Commodore OS Vision'', in grado di emulare software dei classici modelli Commodore come Amiga e C64. Annunciato a marzo 2010 e sebbene secondo il sito web ufficiale sarebbe stato commercializzato aalla fine 2010,dello stesso anno<ref>{{cita web|url=http://www.itespresso.it/il-ritorno-del-commodore-64-con-ubuntu-e-3d-44378.html|titolo=Il ritorno del Commodore 64|accesso=28 marzo 2010}}</ref><ref>{{cita web|url=http://www.commodoreusa.net/PC64.html|titolo=PC64, un PC dal look "vintage"|accesso=16 ottobre 2010|urlmorto=sì|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20100920153046/http://www.commodoreusa.net/PC64.html|dataarchivio=20 settembre 2010}}</ref> è stato poi lanciato sul mercato il 5 aprile 2011<ref>[http://punto-informatico.it/3129154/PI/News/commodore-64-ritorno-un-meh.aspx C''ommodore 64, ritorno con un meh'' da punto-informatico.it, 8 aprile 2011]</ref> vendendo tutti gli esemplari disponibili nel giro di 24 ore rendendo necessaria un prenotazione con attese di oltre 20 giorni per i nuovi approvvigionamenti.{{senza fonte}} I modelli offerti erano tre: una linea di [[PC]] compatti chiamati VIC Slim e Plus. Vennero annunciati visti 4 modelli di [[Amiga]],<ref>{{cita web|url=http://www.commodorecomputerblog.com/p/commodoreos.html|titolo=Commodore OS Vision come sistema operativo}}</ref><ref>[http://www.nicolabattista.it/commodore-usa-il-ritorno.html Commodore USA: il ritorno di un mito]</ref> tuttavia la produzione tuttavia è terminata nel 2013, dopo il fallimento della società.
 
==Consociate==
Utente anonimo