Differenze tra le versioni di "Felice Laudadio"

inserimento nota
(date)
(inserimento nota)
Giornalista professionista dal [[1977]] (e pubblicista dal [[1969]]) è stato inviato culturale, responsabile delle pagine degli spettacoli e critico televisivo, cinematografico e teatrale de [[l'Unità]] dal [[1974]] al [[1980]], poi collaboratore fino al [[1983]] dello stesso quotidiano, di [[Rinascita (rivista)|Rinascita]] e di [[Paese Sera]]. Ha diretto le riviste ''Classe, Script'' e i dieci numeri del trimestrale ''Cinecittà''. È il direttore della rivista di cinema [[Bianco e Nero (rivista)|Bianco e Nero]], edita dal [[Centro sperimentale di cinematografia|Centro Sperimentale di Cinematografia]], e collabora saltuariamente con i quotidiani ''[[La Repubblica (quotidiano)|La Repubblica]]/[[Bari]]'' e ''[[Corriere della Sera]]/[[Corriere del Mezzogiorno]]''. È membro onorario della [[FIPRESCI]] (Fédération Internationale de la Presse Cinématographique)<ref>{{Cita web|url=http://www.fipresci.org/festival-reports/2015/bari|titolo=}}</ref>, componente della [[European Film Academy]]<ref>{{Cita web|url=https://www.europeanfilmacademy.org/Presentation.presentation.0.html?&no_cache=1&uid=1330|titolo=EFA Members}}</ref> e dell'Accademia del cinema italiano<ref>{{Cita web|url=http://www.daviddidonatello.it/accademia/giurati-accademia-del-cinema-italiano.php|titolo=Giurati/Accademici}}</ref>.
 
Ha pubblicato il volume ''[[Fare festival]]'' ([[1996]]) e il romanzo ''[[Il colore del sangue]]'' ([[2005]]). Per i tipi della Laterza - Edizioni della Libreria ha pubblicato nel giugno 2018 ''[[Fotogrammi. Prima e dopo il Sessantotto a Bari]]''<ref>{{Cita web|url=http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2018/06/24/da-bari-a-chicago-quel--68-ci-rese-capaci-di-sognareBari09.html|titolo=Quel '68 ci rese capaci di sognare}}</ref>, con prefazione di [[Luciana Castellina]] e postfazione di [[Piero Di Siena]].
 
== Curiosità ==
96

contributi