Differenze tra le versioni di "Soluzione fisiologica"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  2 anni fa
m
→‎top: smistamento lavoro sporco e fix vari
(H)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (→‎top: smistamento lavoro sporco e fix vari)
{{F|chimicafarmaci|arg2=medicinabiochimica|luglio 2015}}
{{Disclaimer|medico}}
{{Composto chimico
In [[concentrazione]] normale, è una soluzione contenente il 0,9% [[Forza peso|P]]/[[volume|V]] di NaCl (cioè circa 9 g/L). Viene comunemente chiamata anche '''soluzione isotonica''', ma il suo livello di [[proprietà colligative#Osmolarità|osmolarità]] è leggermente più elevato rispetto al sangue, a circa 300 mOsm/L. Quindi, è tecnicamente inesatto dire che questa soluzione è isotonica rispetto al sangue. In concentrazione normale, è usata frequentemente per terapie intravenose su pazienti che non possono assumere fluidi oralmente e sono affetti da una [[disidratazione]] acuta. La concentrazione normale di soluzione salina è solitamente il primo fluido utilizzato quando la disidratazione è abbastanza grave da minacciare la corretta circolazione del sangue; la ragione è che è il liquido più sicuro da assumere in grandi quantità.
 
Altre concentrazioni di soluzione sono comunemente utilizzate per altri usi, ad esempio per fornire acqua ad un paziente disidratato o per rispondere ai bisogni quotidiani di acqua e sali di un paziente che non può assumerli per via orale. Poiché le infusioni di una soluzione con bassa osmolarità possono creare problemi, le soluzioni intravenose con concentrazioni minore sono solitamente accompagnate da [[glucosio]], che mantiene il livello adeguato di osmolarità, e allo stesso tempo apporta meno cloruro di sodio. Siccome il peso molecolare di glucosio è maggiore, questo ha la stessa osmolarità della soluzione in concentrazione normale, ma immette meno sodio nella circolazione corporea.
 
Le concentrazioni normalmente utilizzate sono:
1 174 053

contributi