Differenze tra le versioni di "Dragut"

1 byte rimosso ,  1 anno fa
errore di battitura + d eufoniche
m
(errore di battitura + d eufoniche)
[[File:Turgutreis Monument.JPG|thumb|left|Il monumento a Turgut Reis nella sua natia [[Bodrum]]]]
Nel luglio [[1551]], Dragut e Sinan Pascià, l'allora grande ammiraglio (''kapudan-i derya'') fratello del gran visir Rüstem Pascià, assalirono le isole maltesi, e dopo un assedio al castello di [[Gozo]] di tre giorni portò via circa 5000 degli abitanti come schiavi. Poi assalirono la fortezza di Tripoli, [[Libia]] e la presero dai cavalieri di Malta. Si dice che i discendenti degli schiavi maltesi si trovano ancora nel villaggio di [[Tarhuna]], sud-est di Tripoli.
Nel luglio del 1552 assaliassalì la cittadella di [[Camerota]], fondata nel VI secolo a.C. all'epoca dei Focesi e fortificata nel 535-553 con un castello e mura di cinta; qui saccheggiò ede uccise circa 400 vittime.
 
Nel luglio del 1554 assediò per una settimana circa la città di [[Vieste]], all'estrema punta del Gargano, incendiandola e devastandola. Decapitò circa 5000 persone sulla roccia ai piedi della Cattedrale detta "Chianca Amara" ancora oggi ben visibile e opportunamente conservata. Deportò giovani e donne da destinare al mercato degli schiavi.
 
Il 2 luglio [[1555]] assediò la cittadina di [[Paola (Italia)]], la saccheggiò ede incendiò, fece strage tra la popolazione arrivando a depredare anche il Convento dei frati Minimi, fondato da [[San Francesco di Paola]]. Nello stesso periodo, le masnade di Dragut, saccheggiarono la città di [[Scalea]]. Fu depredata anche la [[chiesa di San Nicola in Plateis]] e profanato il monumento sepolcrale dell'ammiraglio angioino [[Ademaro Romano]].
 
Nel 1563 effettuò una memorabile impresa; partendo da [[Napoli]] doppiò [[Santa Maria di Leuca]] risalendo l'[[Adriatico]] fino ad [[Ancona]], facendo prigionieri migliaia di malcapitati
Utente anonimo