Politico (quotidiano): differenze tra le versioni

Nessun cambiamento nella dimensione ,  3 anni fa
m
Bot: orfanizzo redirect 8 Maggio
m (→‎top: smistamento lavoro sporco e fix vari)
m (Bot: orfanizzo redirect 8 Maggio)
La sua edizione di Washington D. C. comprende l'informazione sulle questioni inerenti [[Congresso degli Stati Uniti d'America|Congresso]] e [[Presidenti degli Stati Uniti d'America|Casa Bianca]], i [[lobby|gruppi di pressione]], la stampa nazionale ed estera<ref name="mission_statement">{{Cita news|titolo= Mission Statement|url= https://www.politico.com/aboutus/missionstatement.html|accesso= 15 novembre 2011|editore= Politico| dataarchivio=4 marzo 2016| urlarchivio =https://web.archive.org/web/20160304053309/http://www.politico.com/aboutus/missionstatement.html |urllmorto=no}}</ref>.
 
Dall' [[8 Maggiomaggio]] 2017 l'[[amministratore delegato]] è il finanziere Patrick Steel, succeduto all'imprenditore Robert Allbritton<ref>{{Cita news|url=https://www.wsj.com/articles/politico-names-investment-banker-as-new-ceo-1493114400|titolo=Politico Names Investment Banker as New CEO|autore= Lukas I. Alpert|data=25 aprile 2017|sito=Wall Street Journal|accesso=28 luglio 2017|lingua=en|issn=0099-9660}}</ref>, fondatore e proprietario dell'omonima società di comunicazioni. La rivista ''[[The New Republic]]'' lo ha definito come ''"l'uomo che ha reinventato completamente il modo in cui noi seguiamo la politica"''<ref>{{cita news|autore=The Editors|titolo=Washington's Most Powerful, Least Famous People|url=http://www.tnr.com/article/politics/96131/washingtons-most-powerful-least-famous-people?passthru=ZTM3Y2VhYmZjNmIzMjllNzQ3MjMxOGEzMmJlZjg1NzI|sito=The New Republic|data=12 ottobre 2011|accesso=25 ottobre 2011}}</ref>.
 
Figlio del banchiere, editore, e filantropo Joe Allbritton (1924-2012), Robert è membro del comitato dei Garanti (''trustee'') della [[Lyndon Baines Johnson Library and Museum]]<ref>{{cita web|url=http://www.lbjfoundation.org/board|titolo=LBJ Foundation website}}</ref>.