Differenze tra le versioni di "Giacomo il Maggiore"

m
Bot: orfanizzo redirect Maria di Agreda
(→‎Patronati: Aggiunti collegamenti)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile Modifica da applicazione Android
m (Bot: orfanizzo redirect Maria di Agreda)
Con Pietro fu testimone della [[trasfigurazione di Gesù|trasfigurazione]], della resurrezione della figlia di [[Giairo]] e dell'ultima notte di Gesù al [[Getsemani]]. Come appare evidente, sono tre situazioni molto diverse: in un caso, Giacomo e gli altri due apostoli sperimentano in modo diretto la gloria del Signore, vedendolo a colloquio con [[Mosè]] ed [[Elia]]; in occasione della resurrezione della figlia di Giairo, assistette ad uno dei miracoli più toccanti compiuti dal Maestro e ancora, al Getsemani, si trovò di fronte alla sofferenza e all'umiliazione di Gesù<ref>Secondo l'opinione di [[papa Benedetto XVI]], quest'ultima esperienza dovette condurre Giacomo ad una maturazione della propria fede, correggendo «l'interpretazione trionfalista della prima: egli dovette intravedere che il Messia, atteso dal popolo giudaico come un trionfatore, in realtà non era soltanto circonfuso di gloria, ma anche di patimenti e di debolezza» (Benedetto XVI, udienza generale, 21 giugno 2006).</ref>.
 
Una tradizione risalente almeno a [[Isidoro di Siviglia]] narra che Giacomo andò in [[Spagna]] per diffondere il Vangelo. Se questo viaggio avvenne (del viaggio di Giacomo in Spagna si parla pure nelle rivelazioni della venerabile [[MariaMaría di AgredaÁgreda]] e della beata [[Anna Katharina Emmerick|Anna Caterina Emmerick]])[http://lanuovabq.it/it/nostra-signora-del-pilar], fu seguito da un ritorno dell'apostolo in [[Giudea]], dove, agli inizi degli [[anni 1940|anni quaranta]] del [[I secolo]] il re [[Erode Agrippa I]] «cominciò a perseguitare alcuni membri della Chiesa, e fece uccidere di spada Giacomo fratello di Giovanni»<ref>At 12, 1-2</ref>. Giacomo fu il primo [[apostolo]] [[martire]].
 
Il Nuovo Testamento conosce, oltre a Giacomo di Zebedeo e a [[Giacomo il Minore|Giacomo di Alfeo]], un altro [[Giacomo il Giusto|Giacomo]], detto "il Giusto" o "il fratello del Signore", esponente di spicco della chiesa di Gerusalemme, ma va detto che la tradizione cattolica identifica Giacomo di Alfeo, detto il Minore, e Giacomo il Giusto.
579 395

contributi