Società ad azionariato diffuso: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
m (Annullate le modifiche di 94.127.83.40 (discussione), riportata alla versione precedente di Vespiacic)
Nessun oggetto della modifica
{{U|Public company|economia|maggio 2015}}
{{F|finanza aziendale|gennaio 2010}}
 
Una '''società ad azionariato diffuso''' è una [[azienda]] - solitamente di grandi dimensioni - che suddivide il proprio [[capitale sociale (economia)|capitale sociale]] tra moltissimi azionisti. La frammentazione del capitale di rischio viene mantenuta impedendo ai soci di possedere un numero di [[azione (finanza)|azioni]] superiore ad una percentuale minima del totale (tipicamente dal 3 al 5%). Questo comporta che non sia presente un gruppo di controllo tra i possessori di azioni. Sarà, invece, il gruppo dirigente a prendere le decisioni. Quella delle società ad azionariato diffuso è una tipologia di impresa poco sviluppata in [[Europa]] (ad es. in [[Italia]] nel 2006 le società a proprietà diffusa sono il 17,7% sul totale), mentre negli [[Stati Uniti]] sono diffuse e spesso quotate in [[borsa valori|borsa]].
 
11 737

contributi