Differenze tra le versioni di "Stadio de la Cartuja"

m
Bot: orfanizzo redirect Sevilla Futbol Club
m (Bot: aggiornato nome parametro template)
m (Bot: orfanizzo redirect Sevilla Futbol Club)
Lo '''stadio olimpico de La Cartuja''' (in [[Lingua spagnola|spagnolo]] ''estadio olímpico de la Cartuja'') è uno stadio multiuso situato nella città di [[Siviglia]], capitale della comunità autonoma dell'[[Andalusia]] in [[Spagna]]. Il 57% del terreno si trova nel comune adiacente di [[Santiponce]]. Più precisamente è ubicato nell'Isla de La Cartuja, luogo di costruzione del centenario monastero della Cartuja. Nello stesso luogo sono presenti l'Esposizione universale di Siviglia 1992 e il parco a tema Isla Mágica. Lo stadio fu disegnato seguendo i criteri del [[Comitato Olimpico Internazionale|C.I.O.]] in modo da poter ospitare i Giochi Olimpici del 2004 poi assegnati ad Atene, da questo prende il nome di stadio olimpico.
 
Lo stadio è di proprietà della Sociedad Estadio Olímpico de Sevilla S.A., composta per il 40% dalla comunità autonoma dell'[[Andalusia]], per il 25% dal governo spagnolo, il 19% dal comune di [[Siviglia]], 13% dalla provincia di Siviglia. Il restante 3% diviso tra i club del [[Real Betis]] e il [[Sevilla FutbolFútbol Club]] e due casse di credito El Monte de Piedad e la Caja San Fernando.
 
Il costo dello stadio è di 120 milioni di euro.
L'idea della Sociedad Estadio Olímpico de Sevilla era quella che alla fine del mondiale di atletica, lo stadio sarebbe divenuta la sede dei due grandi club della città [[Real Betis]] e {{Calcio Siviglia|N}}, ma le tifoserie dei due club mostrarono il loro disappunto per questa soluzione. Per questo nessuno dei due club si trasferì nello stadio, che viene utilizzato occasionalmente da entrambi per partite ufficiali.
 
A partire dal 2008 durante la ristrutturazione dello [[Stadio Ramón Sánchez Pizjuán]] ospiterà le partite del [[Sevilla FutbolFútbol Club]].
 
==Eventi sportivi==
579 395

contributi