Papa Clemente XI: differenze tra le versioni

m
mNessun oggetto della modifica
*1677: è [[prelato domestico di Sua Santità]]; successivamente ricopre la carica di amministratore delle diocesi di [[Orvieto]], [[Rieti]] e della [[Sabina]];
*22 maggio 1683: è vicario della [[Basilica di San Pietro]] (con il privilegio di mantenere il canonicato di San Lorenzo);
*5 ottobre 1687 – 23 novembre 1700: lavora nella [[Segreteria di Stato della Santa Sede|Segreteria di Stato]] come ''[[Segretariato per i brevi ai principi e per le lettere latine|Secretario dellaper corrispondenzai pontificaleBrevi ai principi e per le Lettere latine]]'' (mantiene l'incarico fino alla nomina a sommo pontefice);
*29 ottobre 1688: è nominato canonico del capitolo della Basilica Vaticana;
*1690: è nominato [[abate commendatario]] del convento di dell'[[Abbazia di Casamari|Casamari]]<ref>Dopo la nomina a cardinale la carica di abate diverrà incompatibile; cederà il privilegio nell'anno 1700.</ref>;
*13 febbraio 1690: è creato [[cardinale diacono]] da [[papa Alessandro VIII]]. Il 10 aprile assumeprende ilpossesso del [[Titolo cardinalizio|titolo]] di [[Santa Maria in Aquiro (diaconia)|Santa Maria in Aquiro]]. Il 22 maggio opta per il titolo di [[cardinale diacono]] di [[Sant'Adriano al Foro (diaconia)|Sant'Adriano al Foro]];
*30 marzo 1700: assumeottiene il [[cardinale presbitero|titolo cardinalizio]] di [[San Silvestro in Capite (titolo cardinalizio)|San Silvestro in Capite]];
*Settembre 1700: è [[ordine sacro|ordinato sacerdote]]; celebra la sua prima [[Santa Messa]] il 6 ottobre nella [[Basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri|basilica di Santa Maria degli Angeli]].
*23 novembre 1700: viene eletto [[romano pontefice]].
11

contributi