Differenze tra le versioni di "Tour de France 1974"

Corretto errore di battitura, Corretta grammatica, Aggiunti collegamenti
(Corretta grammatica)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile Modifica da applicazione Android
(Corretto errore di battitura, Corretta grammatica, Aggiunti collegamenti)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da applicazione mobile Modifica da applicazione Android
|Successiva = [[Tour de France 1975]]
}}
Il '''[[Tour de France]] 1974''', sessantunesima edizione della corsa, si svolse in ventidue tappe precedute da un prologo iniziale, tra il 27 giugno e il 21 luglio [[1974]], per un percorso totale di 4 098 km. Fu l'ultima edizione del Tour de France a giungere sul velodromo di [[Velodromo di Vincennes|La Cipale]] (dal 1975 si arriverà sugli [[Champs-Élysées]]).
Fu l'ultima edizione del Tour de France a giungere sul velodromo di [[Velodromo di Vincennes|La Cipale]] (dal 1975 si arriverà sugli [[Champs-Élysées]]).
 
Venne vinto per la quinta ed ultima volta dal passista-cronoman, scalatore e finisseur [[Belgi|belga]] [[Eddy Merckx]], che(peraltro l'annosalì primaper nonla avevaquinta partecipatovolta allasul corsagradino apiù tappe francese. Si trattò della diciassettesima edizionealto del Tourpodio vintasu daaltrettante unpartecipazioni corridorealla delGrande BelgioBoucle).
Merckx terminò in 116h16'58", davanti al francese [[Raymond Poulidor]] (secondo classificato e al settimo podio della carriera al Tour: per lui fu la terza piazza d'onore, mentre quattro volte era arrivato in terza posizione) e allo spagnolo [[Vicente López Carril]] (terzo classificato e all'unico podio della carriera nel Tour).
 
Si trattò della diciassettesima edizione del Tour vinta da un corridore del Belgio.
Il "Cannibale" andò così a eguagliare il record di cinque vittorie alla ''Grande Boucle'' detenuto fino ad allora da [[Jacques Anquetil]]; peraltro fu la sua quinta vittoria in altrettante partecipazioni. Inoltre, per la terza volta (dopo le annate 1970 e 1972) a Merckx riuscì l'impresa - finora mai eguagliata - della vittoria sia al Giro d'Italia che al Tour de France; sul finale della stagione 1974 conquistò anche il suo terzo ed ultimo Campionato del Mondo Professionisti (la tripletta Giro-Tour-Campionato Mondiale verrà eguagliata dal solo [[Stephen Roche]] nel 1987).
 
Il "Cannibale" belga, che l'anno prima non aveva partecipato alla corsa a tappe francese, andò così a eguagliare il record di cinque vittorie alla ''Grande Boucle'' detenuto fino ad allora da [[Jacques Anquetil]].
[[Raymond Poulidor]], invece, conseguì un importante primato: diventò infatti il primo corridore della storia a salire per ben sette volte sul podio del Tour de France (tre secondi posti, quattro terzi, ma mai vincente). Distanziò così di una lunghezza [[Gustave Garrigou]] (una vittoria, tre secondi posti e due terzi) e il suo vecchio rivale [[Jacques Anquetil]] (cinque vittorie e una terza posizione). Nonostante questi lusinghieri piazzamenti, pur privi della vittoria, Poulidor non era ancora riuscito ad indossare la maglia gialla, neanche per un giorno.
 
Inoltre, a Merckx riuscì l'impresa della vittoria sia al Giro d'Italia che al Tour de France per la terza volta (dopo le annate 1970 e 1972), un primato mai piú eguagliato finora.
 
Sul finale della stagione 1974 il fuoriclasse fiammingo avrebbe conquistato anche il suo terzo ed ultimo Campionato del Mondo Professionisti.
Una tripletta del genere nello stesso anno solare (vittoria a Giro d'Italia, Tour de France e Campionato Mondiale) sarebbe in futuro stata eguagliata da un solo ciclista: il passista-scalatore irlandese [[Stephen Roche]] nel 1987.
 
Merckx terminò le sue fatiche sugli asfalti di Francia con il tempo di 116h16'58".
 
MerckxAl terminòsecondo inposto 116h16'58",della davanticlassifica algenerale si piazzò lo scalatore francese [[Raymond Poulidor]] (secondo classificato e al settimo podio della carriera al Tour: per lui fu la terza piazza d'onore, mentre quattro volte era arrivato in terza posizione) e allo spagnolo [[Vicente López Carril]] (terzo classificato e all'unico podio della carriera nel Tour).
[[Raymond Poulidor]], invece, conseguì un importante primato: diventò infatti il primo corridore della storia a salire per ben sette volte sul podio del Tour de France (tre secondi posti, quattro terzi, ma mai vincente). Distanziò così di una lunghezza [[Gustave Garrigou]] (una vittoria, tre secondi posti e due terzi) e il suo vecchiostorico rivale, il passista-cronoman normanno [[Jacques Anquetil]] (cinque vittorie e una terza posizione). Nonostante questi lusinghieri piazzamenti, pur privi della vittoria, Poulidor non era ancora riuscito ad indossare la maglia gialla, neanche per un giorno.
Nonostante questi lusinghieri piazzamenti, pur privi della vittoria, Poulidor non era ancora riuscito ad indossare la maglia gialla, neanche per un giorno, e non ci riuscirà per neanche per i restanti sgoccioli della carriera.
 
Terzo nella graduatoria generale si classificò lo spagnolo [[Vicente López Carril]] (all'unico podio della carriera nel Tour).
 
== Tappe ==
743

contributi