Apri il menu principale

Modifiche

[[File:Fiori delle patate del Fucino.jpg|thumb|left|upright|L'infiorescenza]]
 
Nota fino ai primi anni duemila con il nome di "patata di [[Avezzano]]" viene coltivata nell'altopianonella piana del [[Fucino]] in [[Abruzzo]], in un territorio contiguo al [[parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise]] e al [[parco regionale naturale del Sirente-Velino]] tra i {{formatnum:650}} e i {{formatnum:680}} {{mslm}}. Su un'area di circa {{formatnum:12000}} ettari, oltre {{formatnum:4000}} vengono impiegati nella coltivazione di questo tubero per una produzione complessiva media di circa 1 milione 700&nbsp;000 quintali<ref>{{cita web|url=http://www.abruzzo.coldiretti.it/incontro-igp-patata.aspx?KeyPub=GP_CD_ABRUZZO_INFO%7CPAGINA_CD_ABRUZZO_NCS&Cod_Oggetto=55565930&subskintype=Detail|titolo=Incontro Igp Patata|editore=Federazione Regionale Coldiretti Abruzzo|data=22 marzo 2014|accesso=1º agosto 2018}}</ref>.
 
La patata del Fucino viene raccolta dalla fine del mese di luglio quando raggiunge un grado di completa maturazione e può essere conservata in specifici centri di condizionamento fino al mese di maggio successivo mantenendo inalterate le proprie caratteristiche<ref name="MiPAAFT"/>.