Apri il menu principale

Modifiche

Ad inizio [[anni 1970|anni settanta]] il primo gruppo organizzato fu il "Club Forza Forlì" che vide come presidenti Zoni, Arpinati e Matteucci. Altri gruppi di tifosi nacquero nell'era Vulcano Bianchi come "I Fedelissimi". Più tardi nacque il "Club Alberto Calderoni" dedicato allo storico capitano recordman di presenze in biancorosso (15 campionati).
 
Sulle vicende recenti della tifoseria biancorossa hanno pesato il fallimento datato [[2006]] ed ancora prima, facendo capo agli ultimi venti anni, campionati di medio cabotaggio in [[Serie C2]], alternati a quelli di [[Serie D]]. Il punto massimo del tifo forlivese si è registrato alla fine degli anni settanta, ed in particolare nella stagione [[Serie C1 1979-1980|1979-1980]] quando, con in panchina [[Chinesinho|Sidney Cunha “Cinesinho”]], i “galletti” chiusero al terzo posto in [[Serie C1]], sfiorando l'approdo nella [[Serie B|serie cadetta]]. In quella stagione il “Morgagni” vide anche vette di ottomila spettatori nelle gare più sentite, e una media di circa quattromila unità.
 
Nel [[2005]] tre tifosi biancorossi sono balzati alle cronache per aver preso un [[Daspo]] di cinque anni, per "atti di discriminazione per motivi razziali" nei confronti di due giocatori della [[S.P.A.L. 2013|SpalSPAL]], verso i quali indirizzavano degli ululati. Successivamente ai fatti avvenuti all'interno dello stadio, ci stati scontri, nelle zone adiacenti ad esso, tra la tifoseria forlivese e la tifoseria dorica, proveniente da Ancona per incontrare i tifosi gemellati ferraresi; nello scontro 2due tifosi dorici sono stati successivamente ricoverati in ospedale.
 
Il gruppo storico della tifoseria si identifica nei "Boys" che dalla metà degli anni settanta e per oltre vent'anni ha condiviso le altalenanti sorti del calcio forlivese con massicce partecipazioni anche in trasferta; da menzionare anche gruppi minori sorti successivamente all'inizio degli [[anni 1990|anni novanta]] quali gli "Ultras Forlì", il "Gruppo Anti-Ravenna", la "Vecchia Guardia", la "Gioventù Biancorossa" e il gruppo nato nel [[1990]] "Gioventù Sconvolta" i quali furono i primi a seguire in modo costante il galletto anche in trasferta.
Utente anonimo