Differenze tra le versioni di "Periodo degli Stati Combattenti"

nessun oggetto della modifica
m (→‎Altri progetti: aggiungo preposizione articolata)
== La guerra fra i regni ==
 
Verso il 359 a.C., Shang Yang (商鞅), ministro dello Stato di Qin, aveva iniziato una serie di riforme basate sulla dottrina politica del legismo<ref>{{cita libro | autore=J.A. G. Roberts | wkautore= | editore=Newton & Compton Editori | anno=2002 | titolo=Storia della Cina | p=60}}</ref>, che avevano trasformato profondamente e rafforzato lo Stato.
 
Nel [[340 a.C.]] lo Stato di [[Qin (stato)|Qin]], approfittando della serie di sconfitte che avevano indebolito il regno di Wei, sferrò un attacco e conquistò una larga parte dei territori Wei. Il regno di Wei spostò la capitale da Anyi a Daliang, ma perse molto del suo potere.
 
Nel [[222 a.C.]] fu la volta degli Stati di Yan e Zhao; l'anno seguente il re di Qi si arrese. L'unificazione della Cina era compiuta e si apriva l'era della [[dinastia Qin]].
 
==Note==
<references/>
 
== Altri progetti ==
195

contributi