Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
{{C|Si propone di estenderere l'oggetto di questa voce, rinominandola '''Rapporti tra il Partito Socialista Italiano e il Partito Comunista Italiano''', ai rapporti tra i due partiti lungo tutto il corso della loro coesistenza e non solo nel periodo 1934-56.|politica|agosto 2016}}
 
Nella storia politica italiana, il termine '''social-comunismo''' è stato usato per indicare la stretta collaborazione manifestatasi nei primi anni del [[seconda guerra mondiale|secondo dopoguerra]], in [[Parlamento]] e nel paese, fra il [[Partito Socialista Italiano]] (PSI) e il [[Partito Comunista Italiano]] (PCI). e poi della collaborazione tra quest'ultimo e lo [[PSIUP]]
 
La politica dei due partiti si sviluppò, in un primo tempo, sulla base di un [[patto di unità d'azione]] che, sottoscritto nel [[1934]] a [[Parigi]] per la comune lotta contro il [[fascismo]], venne rinnovato il 25 ottobre [[1946]].
Utente anonimo