Differenze tra le versioni di "Paolo Sollier"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  1 anno fa
Figlio di un dipendente dell'azienda elettrica, crebbe a [[Torino]] nel quartiere della [[Vanchiglietta]] dove, in giovane età, si avvicinò all'impegno sociale col [[Gruppo Emmaus]] e con [[Mani Tese]], che definisce «gruppi cattolici del dissenso».<ref name="Brusorio">{{cita web|autore=Paolo Brusorio|url=http://www.lastampa.it/2018/01/11/sport/calcio/sollier-invecchio-con-lo-spirito-del-sessantotto-sar-sempre-quel-pugno-chiuso-G9cO8xE3UynlNSoVFXrUPK/pagina.html|titolo=Sollier: "Invecchio con lo spirito del Sessantotto. Sarò sempre quel pugno chiuso"|data=11 gennaio 2018}}</ref> Lasciata l'associazione, nel 1968 si iscrisse alla facoltà di scienze politiche, che però abbandonò dopo un anno per lavorare allo [[Fiat Mirafiori|stabilimento Mirafiori]] della [[FIAT]].<ref name="Salvio">{{cita news|titolo=A Berlusconi direi sempre no|pubblicazione=SportWeek|autore=Fabrizio Salvio|data=14 marzo 2015|p=33}}</ref>
 
Successivamente, svolse l'attività di calciatore a tempo pieno, senza però rinunciare all'impegno politico: «laLa critica principale che mi è stata rivolta [è come si conciliava la mia militanza a sinistra con i guadagni da calciatore, ''ndr''], ma il mio era lo stipendio di un buon impiegato. Se mi sentivo un privilegiato era per un altro motivo, perché facevo il lavoro dei miei sogni, il calciatore. Una fortuna che capita a pochi».<ref name="Salvio"/>
[[File:Associazione Calcio Perugia - Paolo Sollier + Giancarlo Raffaeli.jpg|thumb|left|Sollier sfoglia il ''[[Quotidiano dei lavoratori]]'' a metà degli anni 1970, con il collega [[Giancarlo Raffaeli]].]]
 
Utente anonimo