Spagna (poema): differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
{{F|componimenti poetici|agosto 2010}}
 
{{Libro
|titolo = La Spagna
|titoloorig =
|immagine =
|didascalia =
|autore = anonimo
|annoorig = sec. XV
|forza_cat_anno = sec. XV
|genere = [[Poema]]
|sottogenere = [[Poema cavalleresco]]
|lingua = it
|protagonista = [[Orlando (paladino)|Orlando]]
}}
 
 
'''''La Spagna''''' è un [[Letteratura cavalleresca|poema cavalleresco]] in [[ottava rima]], composta da 40 canti (o [[cantare (poesia)|cantari]]) ognuno di circa 40 [[ottava rima|ottave]]. Il poema, che non risale al [[XIV secolo]] come si pensava ma piuttosto alla metà del [[XV secolo|1400]] (più precisamente [[1453]], contemporaneamente alla caduta di [[Costantinopoli]]), è di un anonimo, forse attribuibile a Sostegno di Zanobi da Fiorenza. Ogni canto si apre e si chiude con una frase o [[invocazione]] [[Chiesa cattolica|religiosa]], cosa non inusuale nel [[XIV secolo]] e ripresa poi dal [[Luigi Pulci|Pulci]] nel ''[[Morgante (poema)|Morgante]]''.
Utente anonimo