Differenze tra le versioni di "Grado Celsius"

nessun oggetto della modifica
m
 
In origine la scala ideata da Celsius aveva il [[punto di ebollizione]] dell'[[acqua]] a 0&nbsp;°C, e il [[Punto di fusione|punto di congelamento]] a 100&nbsp;°C; dopo la sua morte la scala fu però invertita nel 1745 da [[Linneo]]<ref>{{cita web|url=http://www.linnaeus.uu.se/online/life/6_32.html|titolo=Linnaeus' thermometer|accesso=22 febbraio 2014|lingua=en}}</ref>, trasformandola in quella oggi di uso comune.
 
Poiché ci sono cento divisioni tra questi due punti di riferimento, il termine originale per questo sistema era '''grado centigrado''' o '''grado centesimale'''. Nel [[1948]] il nome fu ufficialmente cambiato in Celsius dalla nona [[Conférence générale des poids et mesures]] (CR 64), sia per riconoscere i meriti di Celsius, sia per eliminare la confusione risultante dal prefisso ''centi-'', usato dal sistema [[Sistema internazionale di unità di misura|SI]].
 
La definizione ufficiale corrente della scala Celsius pone 0,01&nbsp;°C come il [[punto triplo]] dell'acqua, e un grado come 1/273,16 della differenza di temperatura tra il punto triplo dell'acqua e lo [[zero assoluto]]. Questa definizione assicura che la differenza di temperatura di un grado Celsius rappresenti la stessa differenza di temperatura di un kelvin.
 
La scala Celsius è utilizzata nella maggior parte del mondo quotidianamente, anche se nei [[Mezzo di comunicazione di massa|mass media]] era ancora chiamata frequentemente ''centigrada'' fino agli [[anni 1990|anni novanta]], in particolar modo nelle [[Previsione meteorologica|previsioni del tempo]]. Negli [[Stati Uniti d'America|Stati Uniti]] (nonché nei territori non incorporati e negli Stati liberamente associati del Pacifico), in [[Belize]], in [[Liberia]] e in alcune isole caraibiche si utilizza invece la scala Fahrenheit, ma anche questi Paesi utilizzano la scala Celsius oppure la kelvin nell'ambito di applicazioni [[Scienza|scientifiche]] o [[Tecnologia|tecnologiche]].
 
La definizione di "grado centigrado" non è errata, ma imprecisa; infatti anche il [[kelvin]] è un grado centigrado, in quanto ottenuto, come quello Celsius, dividendo in 100 parti uguali l'intervallo tra due punti fissi fondamentali.<ref>{{cita libro|cognome=Fazio|nome=Michelangelo|titolo=Dizionario e manuale delle unità di misura|città=Bologna|editore=Zanichelli|anno=1985|p=125}}</ref>
 
Altre scale di temperatura sono: [[scala Newton|Newton]] (circa [[1700]]), [[Grado Rømer|Rømer]] ([[1701]]), [[Grado Fahrenheit|Fahrenheit]] ([[1724]]), [[Grado Réaumur|Réaumur]] ([[1731]]), [[Scala Delisle|Delisle o de Lisle]] ([[1738]]), [[Grado Rankine|Rankine]] ([[1859]]), [[kelvin]] ([[1862]]) e Leyden (circa [[1894]]). Notare che "kelvin" è minuscolo perché è un'unità [[Sistema internazionale di unità di misura|SI]], anche se deriva dal titolo nobiliare dello scienziato [[William Thomson]].
 
== Grado centigrado ==
Poiché ci sono cento divisioni tra questi due punti di riferimento, il termine originale per questo sistema era '''grado centigrado''' o '''grado centesimale'''. Nel [[1948]] il nome fu ufficialmente cambiato in Celsius dalla nona [[Conférence générale des poids et mesures]] (CR 64), sia per riconoscere i meriti di Celsius, sia per eliminare la confusione risultante dal prefisso ''centi-'', usato dal sistema [[Sistema internazionale diuna unitàserie di misura|SI]].ambiguità:
* il prefisso ''centi-'' è usato dal sistema [[Sistema internazionale di unità di misura|SI]] per i sottomultipli;
* un nome più corretto, perlomeno da quando fu invertita la scala da Linneo, sarebbe stato quindi "ettogrado";
* anche ettogrado è ambiguo e in [[enologia]] indica il contenuto di alcol per ettolitro di vino;
* il termine "grado centigrado" veniva usato anche per indicare il [[grado centesimale]] usato per la misurazione degli angoli;
La definizione di "grado centigrado" non è errata, ma imprecisa; infatti* anche il [[kelvin]] è un grado centigrado, in quanto ottenuto, come quello Celsius, dividendo in 100 parti uguali l'intervallo tra due punti fissi fondamentali.<ref>{{cita libro |cognome=Fazio |nome=Michelangelo |titolo=Dizionario e manuale delle unità di misura |città=Bologna |editore=Zanichelli |anno=1985 |p=125115}}</ref>.
La decisione della Conférence générale des poids et mesures ebbe l'obiettivo di eliminare le ambiguità e associare inequivocabilmente a Celsius la creazione della scala (nonostante l'importante contributo di Linneo); inoltre si uniformò la scala a quelle Kelvin, Fahrenheit, Réaumur e Rankine, che avevano tutte come nome quello del suo inventore.
 
==Note==
14 071

contributi