Spider-Man (videogioco 2002)

videogioco del 2002
Spider-Man
videogioco
PiattaformaMicrosoft Windows, GameCube, Xbox, PlayStation 2, Game Boy Advance
Data di pubblicazioneWindows:
Flags of Canada and the United States.svg 14 aprile 2002
Zona PAL 7 giugno 2002

GameCube, Xbox, PlayStation 2:
Giappone 13 febbraio 2003
Flags of Canada and the United States.svg 15 aprile 2002
Zona PAL 7 giugno 2002
Game Boy Advance:
Flags of Canada and the United States.svg 16 aprile 2002
Zona PAL 7 giugno 2002

GenereAvventura dinamica
TemaSpider-Man
OrigineStati Uniti
SviluppoTreyarch, LTI Gray Matter (PC[1]), Digital Eclipse Software (GBA)
PubblicazioneActivision, Capcom (Giappone)
DesignTomo Moriwaki, Akihiro Akaike
MusicheMichael McCuistion
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputGamepad, tastiera, GameCube Controller, DualShock 2
Motore graficoTreyarch NGL
SupportoDVD, Nintendo Optical Disc, cartuccia
Fascia di etàCEROA · ELSPA: 11+ · ESRBE · PEGI: 7 · USK: 12
Seguito daSpider-Man 2

Spider-Man è un videogioco sviluppato da Treyarch e Digital Eclipse Software basato sul supereroe dei fumetti della Marvel Comics, l'Uomo Ragno. Trattasi dell'adattamento videoludico del film omonimo diretto da Sam Raimi, il gioco è stato pubblicato il 13 aprile 2002 per le piattaforme PlayStation 2, Xbox, GameCube, Microsoft Windows e Game Boy Advance. In Italia è uscito in lingua originale con manuale in italiano.

Aspetto e graficaModifica

Rispetto ai videogiochi gemelli, questo capitolo presenta una grafica notevolmente migliorata, e una modalità di gioco di maggior qualità. Il gioco riprende i momenti salienti della lotta tra Spider-Man e Goblin, ma non mancano i classici nemici dell'Arrampicamuri quali Shocker, l'Avvoltoio, lo Scorpione e Kraven.

Modalità di giocoModifica

Similmente ai precedenti Spider-Man e Spider-Man 2: Enter Electro, il gioco è un picchiaduro suddiviso in livelli, che si differenzia però per la maggior qualità grafica e di gameplay. Anche se il gioco è in terza persona, un trucco permette di passare alla visuale in prima persona. I livelli variano molto in base al contesto, passando da combattimenti a viso aperto ad esplorazioni dell'ambiente, fino ad azioni furtive per non essere individuato dai nemici.

Il giocatore assume il ruolo di Spider-Man in una storia che alterna parti del film a vicende ispirate ai fumetti con personaggi non presenti nella pellicola. Mentre la maggior parte dei livelli si svolge in luoghi chiusi, diversi livelli sono ambientati all'aperto, soprattutto tra i grattacieli di New York. I livelli utilizzano un sistema di punteggio che copre più aspetti, come "Tempo" (completamento in un tempo prestabilito), "Perfetto" (non subire danni / non essere individuato) e "Stile" (utilizzare quante più combinazioni possibili). Alcuni livelli hanno altri obiettivi specifici, come "Segreti" (scoprire un'area segreta), "Combattimento" (sconfiggere tutti i nemici) e "invisibilità" (non venire scoperti dai nemici). A seconda della difficoltà di gioco scelta, i giocatori possono guadagnare punti completando questi obiettivi con criteri diversi. Esistono 21 combo diverse, che vengono sbloccate durante i livelli raccogliendo il "Ragno d'Oro", un oggetto che sblocca anche diversi potenziamenti per la ragnatela.

TramaModifica

Peter Parker è un normale adolescente che vive a New York City con gli zii Ben e May in seguito alla morte dei genitori. La sua vita cambia quando viene morso da un ragno geneticamente modificato acquisendo forza, velocità, resistenza proporzionali a quelle di un ragno, oltre alle incredibili capacità di aderire ad ogni superficie, di sparare ragnatele (nel gioco come nel film queste sono organiche e sparate direttamente dai polsi, diversamente dai fumetti) e molte altre caratteristiche tra le quali spicca il Senso di Ragno, un pizzicore alla testa che avverte Peter dei pericoli imminenti.

Peter, entusiasta dei suoi nuovi poteri decide di utilizzarli a fini di lucro, dato che gli zii sono piuttosto poveri. Partecipa quindi ad un torneo di wrestling e con i suoi superpoteri batte facilmente il campione in carica. Il promotore del torneo però lo paga meno del dovuto e Peter si arrabbia a tal punto da lasciar scappare un uomo che ha appena rapinato il promotore, nonostante sarebbe stato un gioco da ragazzi per lui fermarlo. Uscito dal torneo Peter s'imbatte nella scena di un omicidio, e scopre a malincuore che si tratta proprio di zio Ben. Stravolto dal dolore, Peter si mette a dare la caccia al killer di suo zio. Dopo aver interrogato i teppisti del quartiere Peter viene a sapere che l'assassino di zio Ben si trova in un grande magazzino che si affaccia sul fiume. Arrivato al magazzino e sconfitti i criminali agli ordini del killer, Peter affronta il primo boss del gioco: l'assassino di zio Ben, che è molto più pericoloso dei comuni nemici affrontati fino a quel momento in quanto armato di fucile.

Dopo aver sconfitto il boss Peter, guardandolo in faccia, scopre con orrore che si tratta del rapinatore di prima e che quindi avrebbe potuto salvare suo zio. Nel frattempo il rapinatore indietreggiando inciampa e cade da una finestra, morendo. Peter fugge e si ritrova da solo coi suoi pensieri e, ricordando le ultime parole che sentì dire da suo zio e cioè: "da un grande potere derivano grandi responsabilità", decide di redimersi mettendo i suoi poteri al servizio della giustizia, diventando così Spider-Man.

Spider-Man non sa che la Oscorp, una multinazionale specializzata nella costruzione di armi ed esoscheletri, lo sta osservando e ha sguinzagliato dei Mech, potenti robot in grado di volare, per catturarlo e studiare il suo particolare metabolismo. La cosa incredibile è che il presidente della Oscorp è Norman Osborn, padre del migliore amico di Peter, Harry Osborn. La Oscorp si trova anche a dover sviluppare il cosiddetto "siero del supersoldato", che conferisce forza e riflessi sovrumani, da fornire all'esercito per le sue truppe. Nel frattempo Peter ha trovato lavoro come fotografo per un famoso quotidiano, il Daily Bugle, e ovviamente non fa altro che scattarsi le foto indossando il costume.

Proprio mentre si sta facendo alcune foto viene attaccato dai Mech che però vengono sbaragliati dall'Uomo Ragno in una battaglia aerea. Dopo l'attacco Peter si mette a girare per New York e, guidato dal senso di ragno, si imbatte in due supercriminali che hanno appena compiuto una rapina: Shocker e l'Avvoltoio. Il primo può scatenare onde d'urto soniche dai suoi speciali guanti e il secondo può volare grazie ad un particolare costume con esoscheletro dotato di ali. L'eroe decide di seguire prima Shocker.

L'inseguimento termina nella stazione della metropolitana dove Spider-Man sconfigge Shocker e si fa dire dove si trova il suo complice, cioè nella torre dell'orologio. Spider-Man scala la torre ma l'Avvoltoio scappa facendola esplodere per rallentare il supereroe. Dopo essere uscito dall'edificio, comincia un inseguimento aereo che termina sull'Empire State Building dove Spider-Man sconfigge l'Avvoltoio e lo consegna alle autorità.

Intanto la Oscorp sta focalizzando la sua attenzione sia su Spider-Man che su un altro individuo, lo Scorpione, frutto di un esperimento della compagnia stessa, che ha una tuta speciale che aumenta la sua forza e gli dona caratteristiche simili a quelle degli scorpioni. Per catturarli la Oscorp invia dei droni a forma di ragno che però vengono sconfitti dalla forza combinata di Spider-Man e dello Scorpione. Arrivati in salvo, però, lo Scorpione ha il sospetto che l'eroe voglia riportarlo alla Oscorp mentre lui vorrebbe essere libero. Spider-Man vuole solo aiutarlo, ma viene frainteso e nasce un diverbio che sfocia in una rissa. Lo Scorpione ha la peggio, ma riesce a fuggire mentre Spider-Man sta esaminando un drone distrutto.

Osborn intanto capisce che i suoi colleghi lo stanno tagliando fuori dalla compagnia e decide di inalarsi il siero del supersoldato, ancora in fase sperimentale, per diventare talmente forte da ucciderli senza problemi. L'impresa riesce, ma Osborn impazzisce a causa degli effetti collaterali e uccide in un raptus il suo collega, il Dr. Stromm. Dopodiché, assunta l'identità di Goblin, il Folletto Verde, si presenta alla Fiera dell'Unità Mondiale con il suo aliante, e con una bomba zucca uccide i suoi ex-soci. L'onda d'urto sbalza via anche Mary Jane Watson, la ragazza di cui Peter è innamorato e che si trovava all'evento. Fortunatamente anche Peter si trova lì e cambiatosi come Spider-Man salva Mary Jane, che per ricompensarlo lo bacia, mentre un drone ragno li fotografa di nascosto.

Subito dopo Spider-Man attacca Goblin, che cerca persino di convincere l'eroe a unirsi a lui, e dopo uno scontro lo batte. Goblin però scappa, rivelando di aver piazzato delle bombe in città. L'Uomo Ragno le disinnesca e viene attaccato dai robot di Goblin, ma sopravvive all'attacco, e nota che sono stati progettati alla Oscorp. Quindi si reca alla sede della compagnia e, dopo aver aggirato la sicurezza, s'imbatte nel Super Mech, un robot gigantesco che è vulnerabile solo sul collo. Spider-Man lo distrugge e raggiunge l'ufficio di Osborn.

Qui trova le foto scattate dal drone ragno che lo ritraggono in compagnia di Mary Jane, e capisce che Goblin ha intenzione di rapirla per vendicarsi di lui. Arriva poi all'appartamento di Mary Jane e, vedendo che è già stata rapita, insegue Goblin fino al Ponte di Brooklyn e salva la ragazza. Dopo una lunga battaglia Spider-Man sconfigge finalmente Goblin, che si toglie la maschera rivelando di essere il padre di Harry. Mentre Peter è sconvolto per la rivelazione l'aliante, telecomandato da Norman, cerca di colpirlo alle spalle con le sue lame ma il senso di ragno avverte Peter del pericolo che lo scansa giusto in tempo. L'aliante colpisce lo stesso Norman, che muore per le ferite. Infine Peter e Mary Jane, ritrovatisi, si baciano sotto il cielo stellato.

Poteri di GoblinModifica

Completando il gioco si potrà sbloccare Goblin e giocare nei suoi panni. Il nuovo Goblin è Harry Osborn, che ha ereditato l'attrezzatura del padre per intraprendere una carriera da supereroe e indagare sulla morte del genitore. Il personaggio dispone di vari poteri ed armi:

Aliante di Goblin
Il marchio di fabbrica di Goblin, identico alla versione del film. Si tratta del mezzo di trasporto migliore a disposizione del personaggio, che a grandi linee sostituisce le ragnatele di Spiderman. Può volare ovunque e all'infinito, inoltre può utilizzare un turbo e diverse armi (che però possono surriscaldarsi).
Mitragliatrice
L'arma più versatile dell'aliante. Si tratta di un mitra veloce e discretamente potente, ma che tende a surriscaldarsi se utilizzato in maniera prolungata.
Bombe Infernali
Un'altra arma dell'aliante. Le bombe sono lente, imprecise e vengono ricaricate molto lentamente, ma hanno un ampio raggio d'azione e infliggono enormi danni.
Pugnali da lancio
Un tipo di frecce affilate a disposizione dell'aliante. Si ricaricano velocemente e sono molto precisi, anche se infliggono solo danni modesti.
Rasoi
Fedeli robot identici a quelli usati da Goblin contro Spider-Man. Possono essere sfoderati in ogni momento ed in gran numero, ma sono piuttosto deboli. Offrono più che altro una buona copertura.
Granate Zucca
Un'arma classica di Goblin, sono di tre diversi tipi (quelle rosse hanno una traiettoria frontale, quelle blu rimbalzano e quelle verdi si dividono in altre bombe più piccole) e sostituiscono i tre tipi di ragnatele a disposizione di Spiderman.
Super Forza
Goblin ha la stessa forza di Spider-Man e può eseguire le stesse combo, tranne quelle a base di ragnatela. Alcune combo che terminano con un colpo di ragnatela vengono rimpiazzate dal lancio di una bomba.
Super Velocità
Goblin è molto più veloce nella corsa rispetto a Spider-Man e può compiere uno scatto notevole, lasciandosi dietro una scia di fuoco. Questo compensa il suo svantaggio rispetto al protagonista nel combattimento aereo. Correndo in questo modo si scaricherà la barra blu, che nei panni di Spiderman rappresenta il fluido di ragnatela a disposizione.

Personaggi giocabiliModifica

Nel gioco esiste un gran numero di personaggi giocabili. Alcuni sono subito disponibili, per altri bisogna accumulare punti, mentre altri si possono sbloccare con i trucchi:

Spider-Man
Peter Parker con il suo costume definitivo, ormai supereroe a tutti gli effetti. Si tratta del classico costume del film e del fumetto. Disponibile dal livello 4 in poi.
Peter Parker
Il giovane protagonista non più in costume ma in abiti civili, vestito con una felpa grigia e dei jeans. Giocabile nel tutorial oppure accumulando un gran numero di punti.
Wrestler
Il primo costume di Peter, è quello usato per affrontare il wrestler Segaossa McGraw nella gabbia. Disponibile nei primi 3 livelli oppure accumulando un gran numero di punti.
Alex Ross
Il concept del costume di Spider-Man ideato in origine da Alex Ross per il film. Somiglia a quello classico, ma è modificato esteticamente e indossa due speciali cartucce di ragnatele. Utilizzando questo costume nella trama anche Goblin avrà il costume basato sul design iniziale di Ross, più simile a quello del fumetto. Si può sbloccare solo accumulando punti.
Goblin (Harry Osborn)
Cosa sarebbe successo se Harry fosse diventato un supereroe, ma usando lo stesso costume del padre? Il costume, i poteri e le armi sono identiche a quelle di Goblin originale, cambia solo la voce. Anche i livelli visitati saranno gli stessi, ma i dialoghi e la storia cambieranno: Harry si ritroverà ad indagare sulla morte del padre e su un misterioso complotto che riguarda la Oscorp, imbattendosi in un misterioso nemico che, come Harry, ha acquisito l'armatura e l'arsenale di Goblin e sostiene di essere stato ingaggiato dallo stesso Norman. Si può utilizzare solo accumulando punti.


I seguenti personaggi sono giocabili inserendo appositi trucchi nella sezione Cheats:

Mary Jane Watson
La ragazza di cui è innamorato Peter. Viene rappresentata con il vestito rosso che indossa nel film e nel gioco, precisamente nel livello "Colpo di stato".
Shocker
Anche il famigerato Shocker è giocabile, a patto di conoscere il trucco per sbloccarlo.
Scienziato
Uno scienziato della Oscorp, altri non è che il primo incontrato nel livello "Caos Chimico".
Poliziotto
Si tratta del poliziotto bianco e dai capelli biondi incontrato nel livello "Stazione della metropolitana". Inoltre è lui ad arrestare Avvoltoio nel filmato finale del livello "Duello aereo con Avvoltoio".
Capitano Stacy
Il capo della polizia newyorkese, viene rappresentato con un uniforme blu e in testa un casco da moto. Nel gioco non appare mai, ma è un personaggio noto del fumetto originale in quanto padre di Gwen Stacy, la prima fidanzata di Peter.
Soldato
Un tirapiedi di Shocker. Si tratta di un nemico disarmato, con passamontagna e giacca blu. Si vede nei livelli "Stazione della metropolitana" e "Inseguimento nelle fogne".
Scagnozzo
Un tirapiedi dell'assassino di zio Ben. Si trova nei livelli "Caccia nel magazzino" e "Genesi di un Eroe" ed è un criminale di colore, muscoloso e con una giacca rossa.
Dennis Carradine
Il killer di zio Ben. Si trova anche nel livello "Genesi di un eroe" in forma di boss, armato di fucile a pompa.
Cyborg
Una creazione della Oscorp, mezzo uomo e mezzo robot. Visibile esclusivamente nella modalità Big Brawl, è visivamente ispirato all'uomo in costume che collauda l'aliante per la Oscorp nel film.

NemiciModifica

Nel gioco i nemici sono piuttosto variegati, si va dai comuni criminali ai più futuristici robot.

Skulls
Una banda di teppisti il cui capo è l'assassino di zio Ben. Non sono particolarmente forti, tranne quelli che indossano un berretto nero. Alcuni attaccano con i pugni, altri sparano con le pistole, i più forti hanno due mitragliette. Nel corso del gioco uno di loro tenterà persino di investirvi con un muletto. Sono presenti nei livelli: "Cercando giustizia", "Caccia nel magazzino" e "Genesi di un eroe"
Mech
Sono i robot della Oscorp più versatili. Volano e attaccano con granate e raggi laser. Sono abbastanza forti e veloci, ma vulnerabili alla ragnatela. Sono presenti nei livelli "L'asso nella manica di Osborn", "Corsa contro il tempo" e "L'ultima speranza della Oscorp".
Soldati
I tirapiedi di Shocker, leggermente più forti degli Skulls. Alcuni sono disarmati, altri attaccano con le mitragliette, possono lanciare granate, i più tosti hanno persino un'armatura pesante. Popolano i livelli "Stazione della metropolitana" e "Inseguimento nelle fogne".
Mine a muro
Sono state costruite dall'Avvoltoio. Granate che esplodono non appena il giocatore si avvicina. Sono nel livello "Il covo di Avvoltoio".
Bombe
Altre creazioni dell'Avvoltoio. Ragni robot che si avvicinano a Spiderman e poi si fanno saltare in aria. Presenti nel livello "Il covo di Avvoltoio"
Droni
Si tratta ancora una volta di robot simili a ragni, ma questi sono della Oscorp. Possono utilizzare un rampino, sparare, tirare granate, usare un lanciafiamme e persino secernere una ragnatela artificiale che blocca i nemici. Fungono anche da spie in quanto sono capaci di scattare fotografie. Si trovano nei livelli "L'asso nella manica di Osborn" e "Nell'angolo".
Rasoi
Strani robot agli ordini di Green Goblin. Somigliano alle sue bombe-zucca, ma sono autosufficienti, volano e attaccano con delle lame che fungono loro anche da ali. Vengono usati da lui stesso durante i suoi scontri in genere, ma vengono utilizzati in massa nel livello "L'elica del rasoio".
Guardie
Non sono veri e propri nemici, visto che non combattono mai. Sorvegliano le strutture della Oscorp e se vedono l'Uomo Ragno possono chiamare tramite computer i devastanti Supersoldati. Possono essere evitati o, in casi estremi, messi fuori combattimento prima che diano l'allarme, ma dispongono di una eccellente resistenza ai colpi. Sorvegliano i livelli "Intrusione nella Oscorp" e "Chaos chimico".
Supersoldati
Tra i nemici più forti del gioco, pericolosi anche a livello di difficoltà Facile. Questi temibili robot della Oscorp sparano, lanciano granate e possono sferrare letali attacchi corpo a corpo. Sono dotati di una buona resistenza ai colpi e in più sono numerosi. Meglio aggirarli piuttosto che affrontarli. Vengono usati dalle guardie nei livelli "Intrusione nella Oscorp", "Caos chimico" e sono presenti da soli nel livello "Fuga dalla Oscorp"
Batterie antiaeree
Cannoni posti sul dorso del Super Mech, sparano raggi laser molto precisi e veloci. Non possono essere affrontati direttamente, ma se il Super Mech muore anche loro vengono distrutte. Sono nel livello "L'ultima speranza della Oscorp" sparse un po' dappertutto.
Torrette
Il sistema di difesa della Oscorp. Presenti sul soffitto del corridoio, sparano raggi al giocatore non appena lo avvistano. Non possono essere distrutte, ma sono disattivabili tramite appositi computer. Si attivano solo nel livello "Fuga dalla Oscorp", protette da enormi barriere laser anch'esse disattivabili.
Cyborg
Questi androidi non sono presenti nella modalità storia ma solo nella sfida extra Big Brawl della modalità addestramento. Attaccano con i pugni, ma come nemici sono molto deboli.
Armi sperimentali
Sono dei robot, presumibilmente creati dalla Oscorp, estremamente potenti e resistenti, capaci di sparare missili. Non s'incontrano mai nella modalità storia e, come i Cyborg, sono presenti solo nella modalità Big Brawl.

BossModifica

Non potevano mancare i classici supernemici dell'Uomo Ragno. Eccoli:

Segaossa McGraw
Unico boss che non compare mai nell'avventura ma solo nel filmato iniziale e nell'ultimo round della modalità Addestramento al Combattimento. Si tratta di un nemico forte e resistente, piuttosto difficile da battere.
Spike
Il primo boss del gioco. Armato di fucile a pompa, può anche lanciare granate flashbang e tendere agguati. Nonostante la sua potente arma e le sue granate sicuramente molto efficaci, se comincia a subire colpi si riprende con enorme fatica. Per batterlo è anche possibile utilizzare le travi del soffitto come copertura. Nella storia, l'Uomo Ragno lo sconfigge e questi muore poco dopo cadendo accidentalmente dalla finestra. Boss del livello "Genesi di un eroe".
Shocker
Il capo dei soldati e collega dell'Avvoltoio. Scatena letali onde sismiche dalle mani e nonostante l'aspetto bislacco non va preso sottogamba. Dimostra di essere un buon combattente sia dalla lunga che dalla breve distanza, ma le sue armi richiedono tempo per essere ricaricate. Spidey lo sconfigge dopo una lunga lotta nella metropolitana, nel livello "Scontro finale con Shocker", dove lo interroga e poi lo lascia appeso al soffitto privo di sensi.
L'Avvoltoio
Il collega di Shocker. Può tirare letali granate verdi e in volo è un combattente formidabile, che si scaglia addosso al nemico con le sue grandi ali oppure lancia le sue piume acuminate. Inoltre è dotato di un'armatura, il suo unico punto debole è che se subisce troppi colpi le sue ali si rovinano ed è costretto a ripararle, e di conseguenza ad abbassare la guardia. L'Uomo Ragno lo incontra per la prima volta nel livello "Il covo dell'Avvoltoio" dove questi lo bombarda dalla cima di un campanile. Scappa poi durante il livello "Inseguendo l'Avvoltoio" dove non si fa scrupolo di danneggiare civili e costruzioni pur di rallentare il giocatore. La battaglia finale avviene nel livello "Duello aereo con Avvoltoio" dove l'Uomo Ragno lo sconfigge definitivamente e lo consegna alle autorità.
Lo Scorpione
La sua tuta gli conferisce incredibili poteri, colpisce con la coda e può effettuare lunghissimi salti. La sua coda spara inoltre un raggio laser. Si dimostra un valido alleato contro i droni nel livello "Nell'angolo", ma decide di ribellarsi nel livello "Lo scorpione infuriato". Nonostante Spidey dimostri la sua superiorità, lo Scorpione riesce comunque a sopravvivere e a fuggire in un momento di distrazione del protagonista.
Kraven il cacciatore
Un cacciatore "moderno". Possiede una pozione che gli fornisce incredibili poteri. Avvelena l'Uomo Ragno con un gas, ma gli promette l'antidoto se riesce a completare un percorso di sopravvivenza da lui stesso preparato nel livello "La prova di Kraven". Nonostante l'avvelenamento l'Uomo Ragno riesce a sconfiggerlo nel livello "Il grande cacciatore" e Kraven come promesso gli consegna l'antidoto. Kraven è un boss in esclusiva solo per la versione Xbox del gioco.
Super Mech
La più potente arma della Oscorp, si attiva nel livello "L'ultima speranza della Oscorp". Il suo cannone è la cosa che causa più danni nel gioco e il suo unico punto debole (che corrisponde più o meno al collo) è protetto da un campo di forza. Fortunatamente il campo di forza può essere disattivato. Peter danneggia seriamente il robot spezzando i circuiti del suo collo, ma questi sopravvive e raccoglie le forze per un disperato contrattacco. Fortunatamente la cannonata non va a segno, ma distrugge il muro aprendo una via di fuga per il protagonista. Il Mech muore nel contraccolpo.
Goblin
Il boss finale, anche se bisogna affrontarlo più volte nel corso del gioco. Oltre ad essere un buon combattente, Goblin lancia delle letali bombe-zucca e il suo aliante può sparare proiettili, granate incendiarie e lame. In più può evocare i rasoi. Durante tutta l'avventura è certamente il nemico numero uno del giocatore, e appare in diversi livelli, tra cui "Colpo di stato", "L'offerta", "L'elica del rasoio" e "Il rapimento di Mary Jane", ma fallisce sempre nel tentativo di uccidere il protagonista. Muore definitivamente nel livello finale "Battaglia nel ponte", dove cerca di uccidere l'Uomo Ragno colpendolo alle spalle con il suo aliante telecomandato, ma finisce per trafiggersi da solo. Con la sua sconfitta, il videogiocatore completa la storia principale.

NB: Tutti i boss sono immuni alle ragnatele dell'Uomo Ragno.

Differenze tra videogioco e filmModifica

  • Nel videogioco il wrestler che Peter affronta è più possente ed indossa una maschera apparendo più simile ad un Luchador rispetto al personaggio di "Sega Ossa" McGraw interpretato da Randy Savage nel film.
  • Nel videogioco Peter deve interrogare diversi criminali prima di scoprire dove si trova l'assassino di suo zio Ben, mentre nel film si scontra direttamente con quest'ultimo in un magazzino, dopo un inseguimento.
  • Nel film, il nome dell'assassino di zio Ben, ovvero Dennis Carradine, non viene rivelato (tuttavia verrà fatto nell'ultimo capitolo della trilogia); nel gioco, invece, il killer viene chiamato Spike.
  • In qualità di Uomo Ragno, prima di Goblin, Peter dovrà affrontare diversi altri supercriminali che non appaiono nel film, come Shocker, l'Avvoltoio e lo Scorpione.
  • Nel gioco la Oscorp spiava l'Uomo Ragno sin dalla sua apparizione tramite dei ragni robotici sparsi sui grattacieli della città, in quanto Norman Osborn stava facendo degli esperimenti per replicare i poteri sovrumani di Peter su un altro essere umano. Lo Scorpione viene infatti creato proprio da un esperimento andato male della Oscorp e lo stesso Norman più tardi testerà su di se un siero (che lo trasformerà in Goblin) volto a riprodurre i poteri dell'Uomo Ragno. L'unica cosa che lo accomuna col film è che Norman testa su di se un siero per incrementare notevolmente la forza di un essere umano, ma in quel caso lo fa per non perdere un appalto con l'esercito che era interessato a tale esperimento. Come conseguenza, nel film Norman impazzisce a causa di questo esperimento andato male prima dell'effettiva apparizione del Tessiragnatele, mentre nel videogioco a metà della storia.
  • Nel film c'è spesso un dualismo tra le personalità di Norman e Goblin, tanto che a volte Norman mostra sentimenti di rimorso per le sue cattive azioni, ma viene sempre e comunque persuaso dal Folletto Verde a continuare. Nel gioco, invece, dopo aver effettuato l'esperimento, Norman, come nella versione originale del fumetto, assume a tutti gli effetti la personalità di Goblin.
  • Nel film Norman Osborn scopre che l'Uomo Ragno è in realtà Peter Parker grazie ad un taglio sul braccio causato da una delle sue armi rasoio. Nel videogioco, invece, Osborn non scoprirà mai l'identità segreta dell'Arrampicamuri. In entrambe le versioni, Norman si toglie la maschera del Goblin Verde rivelandosi a Spider-Man. Nella versione per Game Boy Advance, tuttavia, nessuno dei due personaggi scopre l'identità segreta dell'altro.
  • Nel film Goblin rapisce Mary Jane in quanto conosce l'identità segreta dell'Uomo Ragno e sa quanto la ragazza significhi per lui. Nel videogioco invece nota una foto scattata da uno dei suoi ragni robotici in cui Mary Jane bacia Peter dopo che questi l'aveva salvata dopo l'attacco di Goblin alla parata, e decide di rapire la stessa ragazza per attirare il Tessiragnatele a sé e affrontarlo.
  • Nel film lo scontro finale tra l'Uomo Ragno e Goblin si svolge nelle rovine di un edificio. Nel videogioco, invece, si svolge sul Ponte di Brooklyn.
  • Nel film, prima di esalare il suo ultimo respiro dopo essere stato trafitto dal suo stesso aliante, Norman Osborn/Goblin si rivolge all'Uomo Ragno dicendogli: "Peter, non dirlo a Harry", mentre nel videogioco gli proferisce: "Dì a Harry che mi dispiace". Inoltre, nella versione per Game Boy Advance, Goblin muore trafitto dall'aliante, ma non per una trappola all'Uomo Ragno andata male, bensì solo accidentalmente e precipitando nel fiume di New York City.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàBNF (FRcb16655053v (data)