Spider-Man 2 (videogioco)

videogioco del 2004
Spider-Man 2
videogioco
PiattaformaGameCube, Xbox, Microsoft Windows, PlayStation 2, Game Boy Advance, N-Gage, macOS, Nintendo DS, PlayStation Portable
Data di pubblicazioneGameCube, Xbox, Windows:
Flags of Canada and the United States.svg 28 giugno 2004
Zona PAL 9 luglio 2004

PlayStation 2:
Giappone 30 settembre 2004
Flags of Canada and the United States.svg 28 giugno 2004
Zona PAL 9 luglio 2004
Game Boy Advance:
Flags of Canada and the United States.svg 29 giugno 2004
Zona PAL 9 luglio 2004
N-Gage:
Flags of Canada and the United States.svg 6 luglio 2004
Zona PAL 2 luglio 2004
macOS:
Flags of Canada and the United States.svg 16 agosto 2004
Zona PAL 2004
Nintendo DS:
Giappone 6 gennaio 2005
Flags of Canada and the United States.svg 21 novembre 2004
Zona PAL 11 marzo 2005
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 24 febbraio 2005
PlayStation Portable:
Giappone 26 ottobre 2006
Flags of Canada and the United States.svg 15 marzo 2005
Zona PAL 1º settembre 2005

GenereAvventura dinamica
TemaSpider-Man
OrigineStati Uniti
SviluppoTreyarch (GC, PS2, Xbox), The Fizz Factor (PC), Digital Eclipse (GBA), Activision (NG), Aspyr (Mac), Vicarious Visions (DS, PSP)
PubblicazioneActivision, Taito (Giappone), MacPlay (Mac)
ProduzioneBill Dugan
DesignAkihiro Akaike
MusicheMichael McCuistion, Lolita Ritmanis
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputGameCube Controller, gamepad, tastiera, DualShock 2
SupportoNintendo Optical Disc, DVD, cartuccia, UMD
Fascia di etàCEROA · ESRBT · OFLC (AU): M · PEGI: 12
Preceduto daSpider-Man
Seguito daSpider-Man 3

Spider-Man 2 è un videogioco del genere avventura dinamica e open world basato sul supereroe dei fumetti della Marvel Comics, l'Uomo Ragno. Si tratta dell'adattamento videoludico del film omonimo diretto da Sam Raimi. Spider-Man 2 è stato pubblicato nel corso del 2004, 2005 e 2006 da Activision per le piattaforme PlayStation 2, PlayStation Portable, Xbox, GameCube, Game Boy Advance, Nintendo DS, Microsoft Windows, macOS e N-Gage. Le diverse versioni sono state sviluppate da diverse software house, tra le quali la stessa Activision, Treyarch e Digital Eclipse.

Nel gioco verrà controllato il supereroe di quartiere, che potrà passare da un capo all'altra di Manhattan e raggiungere anche Roosevelt Island, Ellis Island e Liberty Island, differenziandosi dal gioco precedente per l'ampia libertà di movimento e di esplorazione.

Il nemico principale, al quale gira attorno sia la trama del videogioco che del film, è il Dottor Octopus. Durante lo sviluppo delle vicende di quest'ultimo, il gioco offre anche nemici "extra" quali Shocker, Mysterio e Rhino, ma anche importanti alleati come la Gatta Nera.

Il successo avuto dal titolo è stato considerevole per le versioni per console, mentre le altre versioni hanno ricevuto critiche miste.

TramaModifica

Due anni dopo gli eventi del primo capitolo, Peter Parker cerca di bilanciare la sua doppia vita come studente e ragazzo comune e come Spider-Man. Il gioco inizia con una sequenza che funge da tutorial, dove Spidey dovrà imparare a muoversi per le strade di New York ed aiutare le persone che gli chiedono aiuto. Successivamente si dovrà incontrare coi suoi migliori amici Mary Jane Watson e Harry Osborn per festeggiare il suo compleanno. Quest'ultimo ha un leggero risentimento nei suoi confronti, e lo accusa di passare troppo tempo a fare le foto a colui che ritiene abbia ucciso suo padre, piuttosto che col suo migliore amico.

Nel capitolo successivo Peter dovrà consegnare delle pizze per conto di Mr. Aziz in una sequenza a tempo, facendo però attenzione a non fare troppe acrobazie, cosa che rovinerebbe il cibo nella sacca. Compiuta la "missione", Peter si renderà conto di essere in ritardo per l'appuntamento che aveva preso con MJ la sera prima. La ragazza è infatti molto arrabbiata con lui, ma Peter è costretto a liquidarla velocemente, seppure a malincuore, perché vede con la coda dell'occhio dei criminali entrare nel museo vicino. Sconfitti i criminali, l'attenzione di Spider-Man viene rapita da una misteriosa donna vestita di nero, la quale, dopo averlo provocato, si fa inseguire per la città per poi fuggire, facendo intuire all'eroe che si tratta di una ladra.

Peter si reca il giorno dopo al Daily Bugle, dove viene maltrattato da J. Jonah Jameson che gli chiede con insistenza le foto di Spider-Man. Inoltre l'uomo si compiace nel leggere di un certo Quentin Beck, esperto di effetti speciali che vuole dimostrare che secondo lui Spider-Man è un imbroglione. Liquidato dall'editore, Peter viene consolato dal caporedattore Robbie, che gli affida un servizio fotografico della città, che Jameson accetta di malavoglia. Uscito dal palazzo, Spidey viene allarmato da un'esplosione e scopre che Rhino è a piede libero: dopo un breve scontro lo mette KO, per poi lasciarlo in consegna alla polizia.

Tempo dopo sta scattando altre foto per il Bugle quando sente suonare l'allarme di una gioielleria. Si reca sul posto e scopre che è nuovamente opera della ladra vestita di nero, la quale finalmente viene raggiunta e si presenta come la Gatta Nera, per poi sparire ancora. Di passaggio al Daily Bugle Peter viene mandato d'urgenza come inviato da Jameson al Madison Square Garden, dove Beck ha creato un'arena con delle prove specifiche per l'eroe. Nei panni di Spider-Man il giovane riesce a completarle tutte umiliandolo pubblicamente.

Peter conosce poi il dottor Otto Octavius, amico del suo professore Curt Connors, che lo prende in simpatia e gli mostra di persona il suo prossimo esperimento sulla fusione nucleare, volto a fornire energia illimitata per tutta la popolazione. Il giorno della dimostrazione Peter è presente con Harry, finanziatore del progetto tramite la Oscorp, per fare la relazione che Connors gli aveva richiesto per l'università, ma l'evento finisce in disastro quando il "Sole" artificiale fuoriesce dal campo di contenimento. Cambiatosi nei panni di Spider-Man, il ragazzo spegne l'arnese e riesce a salvare il dottore, al quale restano attaccati alla schiena i bracci artificiali usati per entrare in contatto col sole, mentre Rosie, la moglie di Octavius, muore nell'incidente. Il dottore viene poi trasportato in ospedale.

Poco tempo dopo, alcuni giornalisti assistono ad un misterioso spettacolo teatrale organizzato da Quentin Beck, per poi restare intrappolati nel teatro assaliti da un minaccioso ologramma di un alieno che si presenta come Mysterio, il quale annuncia di essere intenzionato a conquistare il mondo, e tramite dei robot volanti muniti di armi mette a ferro e fuoco la struttura. Peter deve essere sul posto come fotografo per il Bugle, ma arrivato lì deve risolvere la situazione. Salvati i reporter, Mysterio rivela che attaccherà la Statua della Libertà: Spider-Man si reca sul posto per scoprire un incredibile numero di UFO, alcuni dei quali circondano la Statua dandole le fattezze di Mysterio tramite un altro ologramma gigante. Distrutti i congegni, Spider-Man colpisce il bizzarro cervello olografico che si trovava sopra il capo della statua, facendo svanire l'ologramma e restituendole le sue fattezze originali. Mysterio allora invita Spider-Man a raggiungerlo in un luogo imprecisato della città per confrontarsi con lui. L'eroe si ritrova così nella Casa dei divertimenti mortali, una specie di circo degli orrori pieno di illusioni e pupazzi assassini nascosto in un comune appartamento, da cui sarà difficile uscirne vivi. Attraversato quel luogo assurdo, Mysterio si ritroverà ancora una volta senza un buon piano e, lasciando l'ennesimo ologramma a schernire Spider-Man, si vedrà costretto a fuggire.

Intanto il dottor Octavius si è risvegliato dal coma e, condizionato dall'intelligenza artificiale dei tentacoli meccanici, che lo rendono paraonico e aggressivo, si reca da Connors chiedendo aiuto. Alla proposta di Connors di chiamare la polizia ed eventualmente portarlo da un medico per aiutarlo a rimettersi, Octavius si infuria e convinto che l'amico sia in malafede lo aggredisce, lasciandolo semi-incosciente. Decide poi di rapinare una banca nei giorni successivi; il suo scopo è usare i soldi per ricostruire la sua macchina e terminare il lavoro della sua vita anche a costo di scontrarsi con Spider-Man, che ritiene responsabile della sua rovina e della morte di Rosie. Il giorno della rapina Peter, che aveva soccorso Connors poco dopo la sua aggressione essendo casualmente diretto alla sua lezione, va al Daily Bugle per cercare informazioni su quello che potrebbe essergli successo e apprende da Jameson e Robbie che Octavius, ribattezzato dallo stesso Jameson col nome di Dottor Octopus, si era ripreso e aveva ucciso i dottori che lo curavano prima di scappare dall'ospedale. Turbato dalla notizia, Peter va ad un appuntamento con zia May proprio in banca, ma entrambi rimangono presi in ostaggio da Octavius e dalla banda di criminali che ha ingaggiato. Approfittando della confusione, Peter si riveste da Spider-Man e riesce a sgominare la sua banda; messo alle strette, Octavius rapisce la donna e si fa inseguire, per poi lasciarla sulle rotaie di un treno sopraelevato come diversivo. Spider-Man la salva miracolosamente e si allontana, ma Octavius ormai è scappato. Intanto Peter, oltre che tormentarsi sulla sua eventuale responsabilità sulle condizioni di Octavius e le sue azioni criminose, si rende conto che Mary Jane non ha intenzione di aspettarlo per sempre e si sta frequentando con John Jameson, il figlio di Jonah.

Una sera Peter, in costume, assiste di nascosto al ricevimento dove John annuncia di volersi sposare con Mary Jane. Preso dallo sconforto, viene raggiunto dalla Gatta Nera che cerca di sollevargli il morale e gli propone di abbandonare la sua identità civile (di cui lei è all'oscuro) per una vita di libertà e senza compromessi. Inoltre gli spiega che Shocker, che era uno dei detenuti usati per una delle sfide di Beck, è scappato e si trova in città. L'arrampicamuri, aiutato dalla Gatta, si fa convincere e lo raggiunge in un magazzino a Brooklyn per sconfiggerlo; alla fine dello scontro però, il criminale colpisce violentemente la Gatta con le sue onde soniche, e mentre Spider-Man la soccorre, si dilegua. La Gatta rassicura l'eroe sulle sue condizioni e poi se ne va, lasciando Spider-Man in apprensione.

Dopo un pò di tempo Spider-Man viene attirato da una presunta rapina in un negozio del centro. Qui si ritrova faccia a faccia con Mysterio che lo sfida ad attaccarlo direttamente, ma Spider-Man lo sconfigge senza sforzo con un solo pugno, rompendogli il casco. Scopre così che si trattava di Quentin Beck, travestitosi tutto il tempo per farla pagare all'arrampicamuri per l'umiliazione subita. Dopo avergli scattato una foto e averlo immobilizzato, Peter lo lascia in attesa della polizia. Decide di portare le foto al Daily Bugle per smascherare finalmente Beck, ma Jameson, al contrario, fuorviato anche dal suo odio per Spider-Man, le ritiene una prova inconfutabile che Spider-Man e Beck lavorassero insieme, anche perché sembra che le sfide dell'uomo organizzate all'arena fossero in realtà truccate. Frustrato dal fatto che il Daily Bugle lo faccia sempre apparire come una minaccia, Peter è intenzionato a presentarsi di persona da Jameson come Spider-Man per scuoterlo, ma viene trovato di nuovo dalla Gatta, che lo convince a calmarsi e a riflettere per evitare di fare qualcosa di avventato, e gli rivela che è riuscita a rintracciare Shocker e che vuole fargliela pagare per la volta precedente. Spidey accetta, e i due raggiungono Shocker, che si nasconde in una struttura industriale a Roosevelt Island dove ha costruito un campo di forza gigante che controlla coi suoi guanti. Dopo una lunga battaglia, Peter si è sfogato e sta un pò meglio dopo aver sconfitto il criminale, anche se comincia a dubitare dei suoi sentimenti per MJ, essendo attratto dalla Gatta.

Successivamente, una sera, lei lo conduce a un'asta segreta dove alcuni ricettatori hanno importato degli esoscheletri giganti dotati di mitra e missili, che vogliono vendere alla criminalità di New York. Dopo una dura lotta, i due riescono a sconfiggere gli avversari. La Gatta, presa dal momento, prova a baciare Spider-Man ma lui, in lotta coi suoi sentimenti, rifiuta le avances della ladra che se ne va, apparentemente offesa. Peter si rende conto di essere combattuto tra l'amore che prova per MJ e l'infatuazione che ha per la Gatta, così la cerca per chiarire le cose. I due si parlano e decidono di restare amici; la Gatta capisce le sue intenzioni, mentre Peter capisce che non può abbandonare la sua vita privata, in quanto entrambe le sue identità fanno parte di lui.

Intanto Octavius ha bisogno del trizio, il componente chimico che gli consentirà di ultimare l'esperimento. Consapevole che solo la Oscorp glielo potrà dare, si presenta da Harry e lo minaccia. Harry allora gli propone un patto: se gli porterà Spider-Man vivo, gli darà il trizio, e indica Peter come possibile fonte dato che ufficialmente è lui a fargli foto per il Bugle. Il giorno dopo Peter e Mary Jane si incontrano in un locale per parlare di loro, ma Octavius irrompe, rapendo Mary Jane e dando a Peter istruzioni per un incontro con Spider-Man, facendolo così uscire allo scoperto. Octavius si fa inseguire da Spider-Man finendo sul tetto di un treno e ne distrugge i freni. Dopo aver combattuto, l'eroe con molta difficoltà riesce a fermare il treno, per poi svenire per lo sforzo ed essere catturato da Octavius, che lo porta a casa di Harry; il ragazzo gli consegna così il trizio. Rimasto solo, Harry vuole finalmente uccidere Spider-Man per vendicarsi e gli toglie prima la maschera, cadendo in preda allo sconforto quando scopre che si tratta di Peter. Quest'ultimo lo convince a rivelargli la posizione del nascondiglio dello scienziato spiegando che ha rapito MJ, lasciandolo solo e confuso.

Peter raggiunge quindi Octavius, che tiene in ostaggio la ragazza in un capannone abbandonato sulle rive del fiume dove sta ultimando l'esperimento. Dopo una dura lotta nella quale Peter perde la maschera rivelando la sua identità a entrambi, egli riesce a mettere fuori combattimento Octavius e cerca di convincerlo a fermare tutto. Rinsavito, Octavius chiede scusa a Peter per le sue azioni e decide di sacrificarsi per distruggere la sua stessa creazione, permettendo a Peter e Mary Jane di salvarsi. Rimasto solo con lei, Peter le spiega che non potranno mai stare insieme perché lei sarà sempre in pericolo, per poi lasciarla alla polizia e andarsene.

Il giorno dopo, Peter riceve una visita a sorpresa da MJ, che è fuggita dal matrimonio con il figlio di Jameson per confessargli i suoi sentimenti. Pieno di gioia, Peter finalmente accetta il suo destino e la sua doppia vita per poi mettersi il costume e lanciarsi fra i palazzi della città, verso una nuova avventura.

Modalità di giocoModifica

La storia è divisa in capitoli, ognuno con la propria lista chiamata "elenco delle cose da fare", che comprende l'acquisto di potenziamenti per Spider-Man o l'acquisizione di un certo numero di punti eroe completando le missioni secondarie. Una volta spuntata la lista, si accede al capitolo successivo, in cui è presente almeno una missione dalla trama principale. Le missioni secondarie sono di due tipi: richieste di aiuto da parte di cittadini in difficoltà o crimini improvvisi che appaiono in maniera casuale sulla mappa. In entrambi i casi il compito dell'eroe sarà sempre di soccorrere persone ferite o aggredite, sventare incidenti e combattere la criminalità della Grande Mela in tutte le sue forme. In ogni caso si potrà scegliere di ignorare queste richieste ed esplorare liberamente la città.

Il giocatore è in grado di oscillare con le ragnatele ed arrampicarsi su muri, lampioni e bandiere, nonché combattere i nemici usando una grande varietà di combo. Il sistema di combattimento e il senso di ragno sono molto più complessi del gioco precedente, in quanto comportano un attento tempismo negli attacchi e nelle schivate, che vengono implementate negli attacchi stessi. E' possibile usare il "senso di ragno" di Spider-Man per schivare gli attacchi in arrivo, inclusi quelli delle armi da fuoco; il senso di ragno può essere poi usato in una versione "avanzata" alimentata da una barra apposita, che consente di rallentare il tempo intorno a sé muovendosi però a velocità normale, per anticipare maggiormente i colpi e usare nuove mosse. Per riempirla si dovranno sferrare colpi o compiere acrobazie in aria.

Un'altra novità è presente nelle sfide a tempo, sparse in giro per le strade e sui tetti, e le "icone suggerimento" con informazioni e consigli scritti che, accompagnati dalla voce del suggeritore onnipresente del gioco (la cui voce originale in inglese è di Bruce Campbell), illustreranno in maniera spesso ironica e sarcastica diversi aspetti del gioco.

SviluppoModifica

La Treyarch ha dato il via allo sviluppo del gioco poco dopo il successo del primo Spider-Man. Il sistema di oscillazione del personaggio, molto più realistico e soggetto alle leggi della fisica, è stato ideato dal designer Jamie Fristrom, insoddisfatto del sistema di oscillazione del primo capitolo, per il quale faceva parte del team di sviluppo, e desideroso di qualcosa di più autentico.

Sebbene il concept fosse inizialmente difficile da creare a causa del lavoro necessario nell'aggiungere manualmente dei punti di aggancio virtuali a cui potevano aderire le ragnatele, Fristrom e il programmatore Andrei Pokrovsky hanno poi implementato il ray casting nel gioco per mappare automaticamente un numero infinito di punti presenti sui bordi dei palazzi e sugli altri elementi verso cui i giocatori potevano sparare le ragnatele per spostarsi attraverso New York. Questo modello è stato usato solo nelle versioni per console, mentre le versioni per PC e PSP hanno mantenuto il sistema di oscillazione del capitolo precedente.

Pochi mesi prima dell'uscita del gioco, che doveva coincidere con l'uscita del film nelle sale, gli sviluppatori di Treyarch furono costretti a rimuovere una grande quantità di contenuti per completarlo in tempo, fra cui Governors Island, una delle isole esplorabili, e Lizard, previsto come uno degli antagonisti principali e presente nel primo trailer mostrato all'E3 del 2003. Il personaggio sarà poi presente nel sequel.

PersonaggiModifica

  • Peter Parker/Spider-Man: Il supereroe simbolo di New York, la cui vera identità è quella di un ragazzo qualunque che trova difficoltà nel bilanciare la sua vita da vigilante con quella ordinaria; questa difficoltà gli causa problemi sia nel lavoro e nello studio che nella vita sentimentale, in cui è costretto a scegliere tra Mary Jane e la Gatta Nera. Alla fine riuscirà a risolvere i suoi conflitti interiori e accetterà definitivamente il suo destino, conquistando anche l'amore di Mary Jane.
Doppiato da: Tobey Maguire (ed. inglese), Massimo Di Benedetto (ed. italiana).
  • Mary Jane Watson: Il primo amore di Peter; inizialmente la rossa, pur provando sentimenti per Peter, si frequenterà con John Jameson, il figlio di J.Jonah Jameson, convinta che per lei e Peter non ci sia futuro; lo lascerà poi in favore di Peter dopo aver scoperto il suo segreto.
Doppiata da: Kirsten Dunst (ed. inglese), Emanuela Pacotto (ed. italiana).
  • Harry Osborn: Migliore amico di Peter, ha giurato vendetta verso Spider-Man, secondo lui colpevole della morte del padre Norman, che segretamente era Goblin. Grazie all'aiuto di Octavius, riesce a scoprire chi si nasconde dietro la maschera dell'arrampicamuri, rimanendo scioccato dal fatto che lui e il il suo amico siano la stessa persona.
Doppiato da: Josh Keaton (ed. inglese), Luca Sandri (ed. italiana).
  • Otto Octavius/Dr. Octopus: Uno scienziato ammirato da Peter, uomo giusto e spinto dal desiderio di fare del bene per la comunità con le sue ricerche, che in seguito a un esperimento fallito sulla fusione nucleare diviene il malvagio Dottor Octopus; intenzionato a concludere il suo lavoro, si scontra ripetutamente con Spider-Man, che ritiene colpevole delle sue disgrazie, per poi scoprirne la vera identità e decidere di porre fine all'esperimento prima che distrugga New York, perdendo la vita.
Doppiato da: Alfred Molina (ed. inglese), Gianni Quillico (ed. italiana).
  • Gatta Nera: Alter ego di Felicia Hardy, scassinatrice ed acrobata provetta (il suo vero nome non viene mai menzionato nel gioco né pronunciato dal protagonista, che non lo viene mai a sapere, ed è presente solo in un'icona suggerimento presente in città). Ragazza che vive alla giornata e sempre in cerca del prossimo colpo, rimane colpita da Spider-Man e diventa sua amica e alleata cercando di convincerlo a seguirla in una vita avventurosa e senza responsabilità, ma senza successo. Decide di restare ugualmente sua amica dopo che egli decide di restare insieme a Mary Jane.
Doppiata da: Holly Fields (ed. inglese), Lorella De Luca (ed. italiana).
  • Dr. Curt Connors: fisico e professore dell'università, rimprovera sempre Peter per i suoi ritardi e la sua scarsa attenzione nello studio nonostante lo ritenga un ragazzo brillante. Amico di Octavius, cerca di aiutarlo dopo la sua fuga dall'ospedale volendo chiamare la polizia, scatenando così l'ira dello scienziato che convinto che lo voglia consegnare alle autorità lo aggredisce coi suoi tentacoli. Viene soccorso da Peter che lo porta in ospedale, per poi non riapparire più nel resto del gioco.
Doppiato da: Joe Alaskey (ed. inglese), Leonardo Gajo (ed. italiana).
  • Shocker: alter ego di Herman Schultz, uno degli avversari classici di Spider-Man, dotato di speciali guanti che emettono onde sonore molto potenti coi quali compie i suoi crimini; in prigione dopo lo scontro con Spider-Man nel primo gioco e usato come detenuto nell'arena delle sfide di Quentin Beck, scappa dall'evento durante la confusione e si riprende costume e guanti per poi nascondersi in città, ma viene ostacolato per due volte dalla coppia Spider-Man - Gatta Nera.
Doppiato da: Michael Beattie (ed. inglese).
  • Quentin Beck/Mysterio: esperto di effetti speciali di Hollywood, decide di sfidare pubblicamente Spider-Man per dimostrare che è un imbroglione, venendo però smentito e umiliato. In seguito allo smascheramento di Mysterio si scoprirà che in realtà era proprio Beck, che usando la sua esperienza nel campo degli effetti e della tecnologia voleva uccidere Spider-Man per vendicarsi dell'affronto subìto.
Doppiato da: James Arnold Taylor (ed. inglese), Claudio Moneta (ed. italiana).
  • Rhino: altro storico nemico dell'arrampicamuri, dotato di un'armatura rinforzata che gli da le fattezze di un rinoceronte, appare brevemente in un capitolo mentre viene incaricato dai suoi soci di occuparsi di alcune attrezzature nelle strade di New York, venendo poi sconfitto da Spider-Man.
Doppiato da: John DiMaggio (ed. inglese).
  • J. Jonah Jameson: burbero e scontroso editore del Daily Bugle, odia Spider-Man perché lo ritiene un poco di buono e richiede sempre in maniera particolare a Peter Parker delle foto dell'eroe per poterlo diffamare nei suoi articoli.
Doppiato da: Jay Gordon (ed. inglese), Raffaele Fallica (ed. italiana).
  • Robbie Robertson: caporedattore del Daily Bugle, gentile e simpatico in contrasto al burbero Jonah, si occuperà nel gioco di fornire a Peter le missioni da fotografo.
Doppiato da: Marco Balbi (ed. italiana).
  • Betty Brant: segretaria di J. Jonah Jameson, è il tramite per Peter ogni volta che questi dovrà parlare con lui.
Doppiata da: Bethany Rhoades (ed. inglese), Cinzia Massironi (ed. italiana).
  • Zia May: gentile e premurosa zia di Peter, ha un ruolo minore rispetto alla storia del film in quanto è presente solo nella missione della banca. Catturata da Octopus come diversivo per Spider-Man, viene salvata da quest'ultimo da un treno in corsa, riportandola illesa a terra senza poi più apparire nel resto del gioco.
Doppiata da: Mindy Sterling (ed. inglese), Silvana Fantini (ed. italiana).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàBNF (FRcb166550290 (data)