Spirale bellica

processo consequenziale che porta una crisi militare ad aggravarsi nel tempo

La spirale bellica (detta anche spirale militare, spirale conflittuale o scalata militare[1]) è una peculiarità dei conflitti che implica una concatenazione di atti delle parti coinvolte, attraverso i quali, amplificandosi, si aggravano gli eventi sino a giungere a uno scontro.

DescrizioneModifica

La spirale si basa su un meccanismo di reazione all'azione, ma con un progressivo aumento d'intensità. Si risponde a una piccola minaccia (casus belli) con una minaccia leggermente più elevata (rappresaglia), quindi indefinitamente fino a quando non si raggiunge uno scontro estremo (guerra). Il fenomeno della spirale nucleare ne è una manifestazione, ma la dinamica di quella bellica può verificarsi in qualsiasi scontro, piccolo, medio o grande.

NoteModifica

  1. ^ Busetto, p. 773

BibliografiaModifica

In italianoModifica

In ingleseModifica

In tedescoModifica

  • Friedrich Glasl: Konfliktmanagement. Ein Handbuch für Führungskräfte, Beraterinnen und Berater. Haupt, Berna, 2009, ISBN 978-3-258-07556-3

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85044774 · GND (DE4153029-9 · J9U (ENHE987007553186005171