Apri il menu principale

Stadio Ali Sami Yen

Ali Sami Yen
L'inferno di Istanbul
Galatasaray-hamburg 2009-3.jpg
Informazioni
StatoTurchia Turchia
UbicazioneIstanbul
Inizio lavori1936
Inaugurazione1964
Chiusura2011
Demolizione2011
Ristrutturazione1945-1964
Mat. del terrenoErba
Dim. del terreno105 m x 65 m
ProprietarioGalatasaray
GestoreGalatasaray Spor Kulübü
Uso e beneficiari
CalcioGalatasaray
Capienza
Posti a sedere30000
Mappa di localizzazione

Coordinate: 41°03′55.62″N 28°59′56.28″E / 41.06545°N 28.998967°E41.06545; 28.998967

Lo stadio Ali Sami Yen era un impianto calcistico di Istanbul, in Turchia. Utilizzato dal Galatasaray in più periodi compresi tra il 1964 ed il 2011, poteva contenere 30.000 spettatori e si trovava nel quartiere di Mecidiyeköy, nel distretto di Şişli. Aveva una forma ellittica; la tribuna centrale si chiamava Numaralı, mentre opposta ad essa c'era la Kapalı, sede dei principali gruppi ultras. Le due curve prendevano invece i nomi di Yeni Açık ed Eski Açık.

Celebre per il caldissimo tifo dei supporter locali, era per questo soprannominato Cehennem (Inferno).

StoriaModifica

 
Panoramica dello stadio.

Nel 1939, in seguito ad una riorganizzazione urbana, lo Stadio di Taksim, in cui giocavano tutte le squadre di Istanbul, venne demolito per far posto all'omonima piazza e al Parco di Gezi. Sebbene nel 1936 il Galatasaray avesse già iniziato i lavori per la costruzione di un nuovo impianto, questi non poterono essere terminati, sia per le condizioni finanziarie del club che per lo scoppio della seconda guerra mondiale. Il risultato fu che nel 1945 ci si ritrovò solo con un campo ed una piccola tribuna, oltretutto distanti dalla città; per molti anni questo luogo venne quindi utilizzato solo come centro di allenamento.

Le cose mutarono però nel 1959, quando si iniziò a costruire l'impianto che diventerà famoso: esso fu inaugurato il 20 dicembre 1964 e venne intitolato al primo presidente del club. Nel tempo lo stadio fu però abbandonato in vari periodi: a causa di problemi al terreno di gioco la squadra disputò altrove le proprie gare interne per buona parte degli anni Settanta, inoltre nel 1999 le gradinate vennero danneggiate da un terremoto; anche se furono in breve parzialmente ricostruite, da qualche anno si stava già cominciando a parlare della costruzione di un nuovo stadio.

L'Ali Sami Yen ospitò la sua ultima partita l'11 gennaio 2011, dopodiché la squadra si trasferì nella moderna Türk Telekom Arena.

Galleria d'immaginiModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica