Apri il menu principale
Stadio Daciano Colbachini
Stadio dell'Arcella
Stadio Colbachini.jpg
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazionePiazzale Azzurri d'Italia
35134 Padova
Inizio lavori1928[1]
Inaugurazione1929[2]
StrutturaPianta ovale
CoperturaTribuna Sud
Pista d'atleticaa 8 corsie
Ristrutturazione2007 - 2008
2017 - 2018
Mat. del terrenoCampo in erba, pista in sintetico e rettilineo indoor in sintetico riscaldato
Dim. del terreno105 x 68 m
Area totale75 000
ProprietarioComune di Padova
Uso e beneficiari
Atletica leggera600px Giallo e Blu.svg Assindustria Sport Padova
Rugby a 15Fiamme Oro (1956-1978)
Calcionon conosciuta Tita Fumei
Capienza
Posti a sedere4500
Mappa di localizzazione

Coordinate: 45°25′48.32″N 11°53′08.74″E / 45.43009°N 11.88576°E45.43009; 11.88576

Lo stadio Daciano Colbachini, ex stadio Littorio,[3] è un impianto sportivo di atletica di Padova. Fu per 22 stagioni il campo di gioco delle Fiamme Oro Rugby. Dal 1987 al 1993 ha ospitato le prime edizioni del Meeting Città di Padova di atletica leggera, che nel 2018 è tornato al Colbachini.[4] È dedicato all'atleta e imprenditore Daciano Colbachini, semifinalista nei 110 metri ostacoli alle Olimpiadi di Stoccolma 1912 e Anversa 1920.[5]

StoriaModifica

Costruito sul finire degli anni venti dal Gruppo Sportivo Tita Fumei, tra il 1956 e il 1978 lo stadio fu teatro delle imprese delle Fiamme Oro, compagine cittadina di rugby a 15 che vinse in questo impianto cinque scudetti (nelle stagioni 1958, 1959, 1960, 1961 e 1968) e quattro Coppe Italia (nel 1968, 1969, 1971 e 1972). La squadra rimase nella massima serie fino al 1978, anno in cui retrocedette e il gruppo fu dismesso[6]

Ha ospitato le prime sette edizioni del Meeting Città di Padova di atletica leggera, a cui partecipano atleti di fama mondiale, tra cui l'astista ucraino Serhij Bubka, che il 30 agosto 1992 in questo impianto realizzò il suo terz'ultimo record del mondo con la misura di 6,12 m.[7]. A partire dal 1994, il meeting è stato spostato nel nuovo stadio Euganeo, situato nella periferia nord-ovest della città veneta. Nel 2018, dopo la ristrutturazione, il meeting è tornato a disputarsi al Colbachini.[4]

Dal 1º al 3 luglio 2011, si sono svolti al Colbachini i Campionati italiani assoluti di atletica leggera e Pentathlon per disabili, che per la prima volta hanno visto la presenza di alcuni atleti stranieri.[8]

Il Colbachini oggi è un punto di riferimento per l'attività tecnica del Veneto di atletica leggera. All'interno della struttura si allenano atleti di interesse nazionale e internazionale. Annualmente lo stadio ospita in media 50 gare provinciali, regionali e nazionali, e durante l'estate vi si svolgono i Centri Sportivi Estivi, che coinvolgono oltre 200 bambini dai 6 ai 14 anni.[5]

Nel 2018 sono stati eseguiti lavori di radicale ristrutturazione dell'impianto che comprende l'allargamento della pista di atletica e nuove tribune sul lato opposto di quelle esistenti. La ristrutturazione è finalizzata a restituire il ruolo di struttura principale dell'atletica padovana al Colbachini, che quello stesso anno è tornato ad ospitare il Meeting Città di Padova.[9] L'intervento potrebbe consentire l'eliminazione della pista di atletica dallo Stadio Euganeo, che verrebbe in tal caso a sua volta profondamente ristrutturato.[10]

CaratteristicheModifica

L'impianto si compone di una pista di atletica a 8 corsie, con tribuna e sottotribune, 2 palestrine e un rettilineo indoor di 150 m in sintetico riscaldato, tutto con servizi.[5]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica